All newsAltri eventiAziendeBrandCalcioCalcioEconomia E PoliticaEventihome pageIstituzione e AttualitàLigue 1Prurito calcisticoPubblicitàPunto e a CapoSponsorshipSport Business

L’Olympique Lyonnais cambia proprietà. Textor acquista il 66,56% delle azioni del club di Ligue1

(di Antonio Spina) – John Textor, businessman americano e sviluppatore riconosciuto a livello mondiale nel settore della distribuzione digitale per i media, l’intrattenimento e Internet, nonché proprietario di Eagle Football Holdings, ha acquistato il 66,56% delle azioni dell’Olympique Lyonnais, club di Ligue 1. Textor non è neofita nel mondo del calcio in quanto detentore di partecipazioni pari al 40% nel Crystal Palace (Premier League), all’80% nella squadra belga RWD Molenbeek (seconda divisione) e al 90% nel Botafogo, club partecipante al campionato brasileiro.

In virtù dell’accordo, in base al quale Textor vorrà allargare il proprio wallet di clienti calcistici, Jean-Michel Aulas, l’attuale presidente e la cui famiglia è proprietaria dell’OL dal 1987, avrà una quota di minoranza del club, rimanendo amministratore delegato dei francesi per le prossime tre stagioni, assumendo, anche, una posizione dirigenziale all’interno dell’Eagle Football Holdings, con l’obiettivo di aumentare negli anni la propria quota partecipativa, raggiungendo l’88,55%.
Nel dettaglio, Eagle Football, società costituita per riunire gli interessi di Textor e Jamie Salter nelle principali squadre di calcio di tutto il mondo, deterrà individualmente circa l’80,13% del capitale di OL Groupe e insieme a Holnest salirebbe a circa l’88,55%.
Questo determinerà un rafforzamento della struttura finanziaria di OL Groupe, la quale beneficerà di un aumento di capitale di circa 86 milioni di euro che verrà utilizzato per importanti investimenti nelle squadre sportive, oltre che nelle infrastrutture.
John Textor ha dichiarato: “Il progetto che ho scoperto a Lione con Jean-Michel Aulas e tutta la sua squadra sarà l’epicentro della nostra nuova organizzazione e dei nostri investimenti al servizio del calcio mondiale. Lione sarà la pietra miliare del nostro progetto. Intendo portare in primo piano i valori di sviluppo e miglioramento per i quali mi sono sempre impegnato. Voglio dare a tutti i tifosi del Lione i mezzi aggiuntivi per far sì che l’istituzione recuperi il massimo livello, in Francia e in Europa, rispettando i valori del DNA del club, come la gioventù, il lavoro, l’abnegazione e lo spirito di squadra che permette a tutti i talenti di tutto il mondo di avere accesso al massimo livello grazie al nostro coinvolgimento nelle accademie“.
Jean-Michel Aulas, CEO e Presidente CdA di OL Groupe si è, così, espresso: “Con questo progetto, Lione apre un nuovo capitolo della sua formidabile storia. Per 35 anni, il mio desiderio è sempre stato quello di fare del club un modello unico nel calcio, che unisse il successo sportivo (7 campionati consecutivi dal 2002 al 2008) a quello economico. Le nostre squadre di calcio e di basket professionistiche, la nostra accademia, lo stadio Groupama e la costruzione della nuova palestra LDLC Arena sono già un forte segnale delle ambizioni dell’OL Groupe. Ora ci si aspetta che il nuovo club investa profondamente anche sulla squadra femminile, fiore all’occhiello del Lione, vantando la vittoria dell’ultima Champions League, con sei Coppe dalle grandi orecchie vinte, nelle ultime 8 edizioni.”
Previous post

Attilio Matarazzo nuovo Direttore Generale del Perugia Calcio (Serie B)

Next post

Un pallone Nike speciale dal gusto retrò per la Premiership inglese

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.