Diritti televisivi

03 Apr 2020

BOGARELLI (MEDIAPRO) AVVERTE: CON LA CHISURA ANTICIPATA DELLA SERIE A OGNI SOCIETA’ PERDE IL 30% SUI DIRITTI TV

(di Sejon Veshaj) – Marco Bogarelli (nella foto in primo piano), rappresentante del colosso audiovisivo spagnolo MediaPro, in un’intervista rilasciata al Giornale.it, ha espresso la sua preoccupazione riguardo alla mancata ripresa della Serie A, con le inevitabili ripercussioni economiche che le tutte le società subiranno nel caso in cui non dovessero incassare

0
02 Apr 2020

FRANCIA: BEIN SPORTS SOSPENDE IL PAGAMENTO ALLA LFP PER I DIRITTI TV DELLA LIGUE 1

(di Sejon Veshaj) – Yousef Al-Obaidly, amministratore delegato del network globale di canali sportivi a pagamento beIN Sports, in una lettera indirizzata al direttore generale della LFP (Ligue de Football Professionnel) Didier Quillot, ha annunciato la decisione del gruppo qatariota di sospendere i pagamenti per i diritti di Ligue 1 e

0
30 Mar 2020

MEDIAPRO ADOTTA MISURE STRAORDINARIE PER FRONTEGGIARE L’EMERGENZA CORONAVIRUS 

(di Marco Casalone) – Mediapro, il gruppo audiovisivo spagnolo con sede a Barcellona, a causa dell’emergenza legata alla diffusione del virus COVID-19 in Spagna ha reso pubblico il contenuto di un Temporary Employment Regulation File (ERTE, un file di regolamento temporaneo dei rapporti di lavoro), che riguarderà oltre 1.200 lavoratori dell’azienda.

0
26 Mar 2020

INFRONT: LE SETTE TECNOLOGIE CHE CAMBIERANNO IL MODO DI VIVERE GLI EVENTI SPORTIVI 

(di Marco Casalone) – Infront Sports & Media, agenzia di marketing per lo sport con sede a Zug (Svizzera) ed appartenente alla conglomerata cinese Wanda Group, ha individuato i 7 prodotti che, nel 2020, potrebbero rivoluzionare l’approccio tecnologico ai grandi eventi sportivi globali. La maggior parte di questi riguarda la creazione

0
19 Mar 2020

Gravina (FIGC): “Tagliamo gli stipendi ai calciatori”. Fosse la volta buona!

I calciatori professionisti dovranno contribuire a supportare il “danno” che il calcio subirà dall’epidemia da Coronavirus. A sostenere questa testa, secondo noi di Sporteconomy, assolutamente corretta (oltre che “etica”) è il n.1 della Federcalcio, Gabriele Gravina (nella foto in primo piano): «Non può essere tabù tagliare i compensi dei calciatori.

0
18 Mar 2020

Euro2020 slitta di un anno. Il format economico dell’evento a marchio UEFA

L’Uefa (massimo organismo di governo del calcio europeo), guidata dall’avvocato sloveno Aleksander Čeferin, ha finalmente deciso. Manca solo l’ufficialità che arriverà nel pomeriggio: gli Europei di calcio (Euro), attesi per la prossima estate (dal 12 giugno al 12 luglio 2020), slitteranno di un anno. Se ne riparlerà nel 2021 (sempre

0