All newsAltri eventiAziendeBrandCalcioCalcioCalcio.InternazionaleEconomia E PoliticaEmergenza CoronavirusEventiFootball Jerseyhome pageIstituzione e AttualitàMerchandising LicensingPrurito calcisticoPubblicitàPunto e a CapoSponsorshipSport Business

Il COVID-19 colpisce anche Adidas: calo del 97% degli utili netti. Il governo tedesco risponde con un maxi-prestito.

(di Felix Agresti de Philippis) – Il Coronavirus sta avendo un impatto senza precedenti sui conti di Adidas. La società tedesca di abbigliamento e attrezzature sportive ha chiuso il 1° trimestre del 2020 con un utile netto di 20 milioni di euro, il 97% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Anche il fatturato, dal canto suo, si è ridotto nei primi tre mesi dell’anno, con un calo del 19%, pari a 4.753 milioni di euro. Il colosso dello sportswear tedesco mantiene chiuso il 70% dei suoi negozi, ma il canale e-commerce del gruppo teutonico registra una crescita del 35% tra gennaio e marzo e del 55% solo nel terzo mese dell’anno.

 Ad eccezione della Russia e del Nord America, dove è cresciuta rispettivamente del 9% e dell’1%, Adidas ha tagliato le vendite in tutti i mercati in cui opera. In Europa il calo è stato dell’8%, mentre nei mercati emergenti è stato dell’11%.

 “Nonostante la situazione, sono fiducioso nelle prospettive a lungo termine di Adidas”, ha affermato Kasper Rorsted (CEO del gruppo – nella foto sotto) in una dichiarazione alla stampa tedesca. “Il nostro obiettivo per il futuro è quello di accelerare la nostra strategia digitale”, ha aggiunto.

Una immagine del CEO di Adidas, tratta dal web.

In soccorso di Adidas il Governo tedesco ha lanciato lo scorso 15 aprile un pacchetto di aiuti per tentare di limitare i danni economici. Il colosso europeo degli articoli sportivi e della moda ha ottenuto l’approvazione di un prestito di 2,4 miliardi di euro dalla Kreditanstalt für Wiederaufbau (KfW), la banca statale tedesca per lo sviluppo. A questo importo si è aggiunta una seconda linea di finanziamento pari a 600 milioni di euro, proveniente da un consorzio di banche partner di Adidas costituito da Bank of America, Citibank, Deutsche Bank, HSBC, Mizuho Bank e Standard Chartered Bank. L’azienda tedesca ha inoltre accettato di sospendere il pagamento dei dividendi fino a quando non saranno in grado di rimborsare questi prestiti, che serviranno a salvaguardare la flessibilità finanziaria della società.

Previous post

La FICTS APRE LA LIBRARY. A DISPOSIZIONE 338 VIDEO E 213 FILM SPORTIVI (GIA' ONLINE)

Next post

Emergenza Coronavirus: Ghirelli (Lega Pro) lancia l'allarme sui conti della Serie C

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.