All newsAltri eventiAziendeBrandDigital Media SporteSportsEventiFan Tokenhome pageIstituzione e AttualitàMerchandising LicensingPubblicitàPunto e a CapoSponsorshipSport BusinessSport.Business

ZALANDO PUNTA SULL’ESPORT E DIVENTA SPONSOR/RIVENDITORE UFFICIALE DEL TEAM HERETICS

(di Daniele Caroleo)Zalando, azienda tedesca specializzata nella vendita di abbigliamento online (nella foto sotto – l’immagine del logo), ha annunciato il proprio ingresso nel settore degli eSports in qualità di rivenditore ufficiale del Team Heretics, squadra spagnola professionale.

Con questo nuovo accordo il brand, specializzato nell’e-commerce di moda, assume il ruolo di sponsor del team spagnolo. La sponsorizzazione è stata annunciata attraverso un video di presentazione, diffuso tramite social, che ha visto i membri del club madrileno: CaLiTos, Goorgo, Force, Espe, Peereira e Vorwenn. I due partner promuoveranno, insieme, la categoria streetwear del negozio e svolgeranno altre tipologie di attività legate al mondo della moda come showroom o drop esclusivi. Nei prossimi giorni verranno avviate le prime iniziative congiunte, che coinvolgeranno i principali ambasciatori del club.

Zalando, peraltro, non è l’unica azienda del settore dell’abbigliamento ad aver puntato sul mondo degli Esports: i noti marchi Nike e Adidas, ad esempio, sponsorizzano diversi team e numerosi player, come i Vodafone Giants o il noto giocatore italiano Pow3r dei Fnatic. Il brand Louis Vuitton, invece, ha avuto modo di realizzare il contenitore della Summoners Cup, il trofeo degli esports più importante al mondo. Senza dimenticare Gucci, che ha stretto un accordo con il team inglese Fnatic.

Sempre il team iberico nelle settimane precedenti aveva annunciato la partnership con Socios.com, lanciando contestualmente il suo Fan Token. Nella “famiglia” dei partner degli “Heretics” troviamo anche Adidas, KFC (fast food), G Fuel (energy drink), Logitech (IT) e San Miguel (birra).

 

Previous post

L'A.C. ChievoVerona si "racconta" in un libro: "1929 Chievo Verona - Una storia di passione"

Next post

La "torta" dei ricavi per i 32 club della UEFA Champions League

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.