Serie A - Serie B

Sport&Tecnologia – Divise “nanotech” per l’Atalanta Bergamasca

Le "nanotecnologie" sono un settore oggi in espansione della scienza e della tecnologia. Nello specifico si occupa di osservare, misurare e lavorare la materia su scala atomica e molecolare (ovvero l’infinitamente piccolo).

Impiegando particelle di argento e titanio conferiscono qualità e vantaggi straordinari, quali capacità antibatteriche, idro- e oleorepellente, antiodore, antimacchia e antistatiche. Oltre a risultare ultraleggero al tatto, il tessuto contiene infatti una barriera invisibile che impedisce alle fibre di assorbire i liquidi e lo sporco permettendo di mantenere la luminosità del colore.

Il titanio rinforza inoltre il metabolismo e la circolazione del sangue e mantiene costante la temperatura muscolare prevenendo infortuni.

Ad utilizzare per la prima volta una maglia con queste caratteristiche ci ha pensato l’Atalanta calcio, club di serie "A".  Le maglie nano-tecnologiche sono una novità assoluta per il nostro Paese. Prima della società orobica solo la squadra inglese del Middlesbrough, sponsorizzata anch’essa da Erreà, ha impiegato nel maggio scorso le nuove divise "nanotech".

Nella prossima stagione di "A" l’Atalanta Bergamasca calcio debutterà in campo con delle divise di gioco hi-tech. Per la prima volta una squadra italiana decide di adottare per le proprie maglie le "nanotecnologie", già sperimentate all’estero. 

Previous post

Marketing - La leadership degli stadi tedeschi

Next post

Marketing - Il Foligno calcio sul modello delle grandi

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.