All newsAltri eventiAltri Sporthome pageNuotoOlimpiadiRio 2016Sport BusinessSport.Dilettantistico - Ass. Sportive

Pellegrini solo 4a nei 200 sl. Giornata dell’ItaliaTeam senza medaglie a Rio

Non ce l’ha fatta ad entrare nella storia, come avrebbe voluto o anche sognato prima di questa Olimpiade verdeoro. Niente podio per Federica Pellegrini nella finale olimpica dei 200 stile libero (la gara per eccellenza dell’atleta veneta) ai Giochi di Rio. L’azzurra ha chiuso con il quarto tempo di 1’55”18. L’oro è andato all’americana Katie Ledecky, favorita già nelle batterie e in semifinale.

“Mi sembra di essere in un piccolo incubo – ha commentato Federica dopo la gara -. In acqua ho avuto sensazioni talmente tanto strane che non aver preso la medaglia è onestamente il mio ultimo pensiero. Negli ultimi 50 metri sono morta: non ne avevo più“.

Adesso restano le prove in staffetta e i 400 sl, ma la gara dove aveva possibilità di centrare la medaglia era proprio la 200 sl. Ancora più amara la giornata per Filippo Magnini (compagno nella vita e in pubblicità), capitano della nazionale azzurra di nuoto, arrivato solo 37imo nelle batterie (non ha centrato neppure l’ingresso in semifinale) nei 100 sl (con un lentissimo 49.40). Troppo poco per competere oggi nel nuoto a livello internazionale.

Federica Pellegrini, portabandiera azzurra a Rio 2016 - foto Ferdinando Mezzelani

Federica Pellegrini, portabandiera azzurra a Rio 2016 – foto Ferdinando Mezzelani/GMT

Così la Pellegrini (portabandiera azzurra) ha esternato le sue emozioni post gara sul profilo personale di Instagram

Eh già non è arrivata!! Fa così male questo momento che non potrei descriverlo!! Non è un dolore di uno che accetta quello che è successo , anzi è un dolore di una che sa cos’ha fatto quest’anno…la determinazione che ci ha messo…il mazzo che si è fatta..

I pianti per i dolori e per la fatica…lo svegliarsi la mattina e dopo 7 ore di sonno sentirsi come se ti avessero appena preso a pugni quanta è ancora la stanchezza…si ho 28 anni….bla bla bla….ma ci credevo…ho combattuto con tutto quello che avevo e purtroppo ho perso…

forse è tempo di cambiare vita …forse no.…certo è che un male così forte poche volte l’ho sentito….colpa di nessuno anzi….volevo ringraziare tutte le persone che mi hanno fatto sentire in quest’anno come da molto tempo non mi sentivo… @matteogiunta che mi ha fatto volare??… @filomagno82 che mi è sempre stato vicino in ogni momento ❤️.. @mrc.morelli che ha curato le mie ferite… #brunarossi che ha curato la mia mente…. Grazie a tutti voi perché abbiamo dato tutti il massimo quest’anno ma purtroppo in questo sport si vince di centesimi e si perde di centesimi…e oggi qualcuno ci ha presentato un conto troppo salato da accettare…

Previous post

Visa: 30 anni di partnership olimpiche. Team VISA al fianco di 300 atleti

Next post

Phelps con 21 ori è una "nazione" del nuoto: al 35imo posto nella storia di questo sport

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.