All newsAziendeConiEconomia E Politicahome pagePartnersSport Business

Nerio Alessandri vince il premio Mecenate dello Sport 2015

Il patron di Technogym sarà premiato mercoledì 7 ottobre al Palazzo Ferrajoli a Roma. Marco Iaria, firma de La Gazzetta dello Sport, si aggiudica il premio dedicato al giornalismo economico-sportivo.  

Si terrà mercoledì 7 ottobre alle ore 11:00 presso il Palazzo Ferrajoli a Roma, l’edizione 2015 del premio Mecenate dello Sport “Varaldo Di Pietro”. A succedere a Massimo Moratti, vincitore nel 2014, è Nerio Alessandri, presidente e fondatore di Technogym.  La manifestazione, che giunge quest’anno alla sua seconda edizione nazionale, nasce con il fine di assegnare riconoscimenti a imprenditori e professionisti che si sono distinti per aver finanziato e fatto crescere lo sport e le società sportive.   

Alessandri, attraverso il lavoro con Technogym, contribuisce da oltre trent’anni a definire uno stile di vita orientato al miglioramento della qualità della vita attraverso una regolare attività fisica, una sana alimentazione e un approccio mentale positivo. Durante la mattinata, inoltre, sarà assegnato il premio dedicato al giornalismo economico-sportivo a Marco Iaria, cronista della Gazzetta dello Sport. 

L’evento sarà caratterizzato da un dibattito in forma di talk condotto dal giornalista di RAISport Enrico Varriale (nella foto) e alla presenza della giuria giornalistica formata, oltre che dallo stesso Varriale, da Alessandro Vocalelli (direttore del Corriere dello Sport – Stadio), Giancarlo Laurenzi (vice direttore de Il Messaggero) e Piercarlo Presutti (capo della redazione sportiva dell’ANSA). 

Presenti, inoltre, il presidente del CONI Giovanni Malagò e Marco Belinazzo, firma del Sole 24 Ore, vincitore del premio giornalistico nel 2014. La consegna del premio è promossa dalla famiglia Di Pietro di Latina ed è dedicata alla memoria di Varaldo (Aldo) Di Pietro, che con il suo impegno nello sport e nel sociale ha accompagnato lo sviluppo di Latina nei decenni seguenti al dopoguerra, segnando alcune tappe importanti nella storia sociale e sportiva della città, oltre che aver contribuito con la sua azione alla crescita, anche a livello nazionale, di sport nobili e popolari come ciclismo e atletica leggera. Il figlio Giovanni, noto imprenditore di Latina, e la sua famiglia ogni anno ricordano la figura del padre Varaldo con una bella cerimonia di premiazione, che lo scorso anno si è tenuta presso il Teatro “D’Annunzio” di Latina alla presenza dell’ex presidente dell’Inter calcio, Massimo Moratti, insignito del Premio Mecenate dello Sport.   

 

Previous post

Progetto PD Sport. Solo buone intenzioni?

Next post

Accordo tra Manor Marussia e Williams

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.