All newsAltri eventiAltro MotoriFederazioni ItalianeIstituzione e AttualitàMoto GPMotoriSport BusinessSport Federazioni

Moto3: segnali positivi per Lorenzo Petrarca (3570 Team Italia)

Il turno unico di qualifiche ufficiali del Gran Premio di Jerez de la Frontera (Spa) ha prodotto dei segnali incoraggianti per il 3570 Team Italia con Lorenzo Petrarca in progressivo miglioramento sul piano cronometrico mentre Stefano Valtulini, infortunatosi alla spalla sinistra in occasione del weekend di Austin, non è sceso in pista e non prenderà parte alla gara in programma domani a partire dalle ore 11:00.
In una sessione che ha visto Nicolò Bulega (KTM) ottenere in 1’46″223 la personale prima pole position in carriera, Lorenzo Petrarca ha infranto il muro dell’1’49” ottenendo un best lap di 1’48″595 che gli ha permesso di ridurre ulteriormente lo svantaggio dai primi, apprestandosi a vivere una gara tutta d’attacco dalla trentaduesima casella.
Non prenderà parte alla corsa invece Stefano Valtulini, suo malgrado costretto a rinunciare al prosieguo del weekend di Jerez per i persistenti dolori alla spalla sinistra infortunata. Di comune accordo con la squadra il talento bergamasco ha preferito non correre rischi inutili con l’incolumità dei piloti da sempre la principale prerogativa del 3570 Team Italia.
Lorenzo Petrarca (3570 Team Italia – Mahindra MGP3O #77) 32°, 1’48″595
“Rispetto a ieri siamo riusciti a migliorarmi ulteriormente e sento la moto sempre più mia. Nel complesso sono soddisfatto del bilanciamento trovato, questo dovrebbe permetterci di puntare ad una gara d’attacco e recuperare ulteriori posizioni. Peccato soltanto non aver potuto sfruttare al meglio un giro buono nelle qualifiche, ma con la direzione intrapresa sono convinto che possiamo rifarci domani“.
Stefano Valtulini (3570 Team Italia – Mahindra MGP3O #43)
“Sono rammaricato per tutta la squadra, ma sono costretto a rinunciare al prosieguo del weekend di Jerez. Di comune accordo abbiamo preso la decisione di non rischiare e non mettere a dura prova la spalla sinistra infortunata nel corso delle qualifiche di Austin. Questa scelta è maturata in seguito ad un consulto con i medici e, ne siamo convinti, sia stata quella giusta. Ho preso parte ai primi due turni di prove libere, ma in sella non riuscivo a guidare come più mi piace e non avevo sufficiente forza per esprimermi al meglio. Da qui alle prossime due settimane proseguirò la terapia riabilitativa con quotidiane sessioni di fisioterapia al fine di ripresentarmi nelle migliori condizioni fisiche per i prossimi appuntamenti del calendario. Desidero ringraziare tutta la squadra per il supporto dentro e fuori la pista di questi giorni, la Clinica Mobile ed i medici per la loro professionalità ed il loro contributo essenziale per prendere la decisione più opportuna in questo momento difficile“.
Emanuele Ventura (3570 Team Italia – Team Manager)
“Lorenzo si è detto soddisfatto del set-up ed i suoi tempi sono in costante ascesa. Come posizione si poteva ottenere qualcosa in più, ma una serie di eventi non ci hanno permesso di dar prova nel corso delle qualifiche del nostro effettivo potenziale. Con i tempi realizzati in configurazione gara siamo convinti di poterci attestare nel nostro gruppo di riferimento e, perchè no, ambire ad una posizione vicina alla top-20“.

Nella MotoGp Valentino Rossi torna super. Pole davanti a Lorenzo e Marquez, Dovizioso parte quarto. Il Dottore brucia gli spagnoli in casa loro dopo la delusione dell’epilogo della scorsa stagione a Valencia. ‘Grande soddisfazione, ma con quei due in gara sarà battaglia, dice. 122 millesimi il distacco del compagno di Yamaha Lorenzo alla prima dopo l’annuncio del passaggio in Ducati il prossimo anno.

Previous post

Il trofeo della Champions atteso l'8 maggio all'ippodromo di San Siro

Next post

Il PD Bologna sdrammatizza le amministrative con una foto ironica di Max Allegri

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.