Editoriali

28 Set 2015

Se non vinci in campo, non ritiri la laurea. Il caso del neo dottore Sabato

Se non vinci in campo non ritiri la laurea. E’ questa la sintesi di una storia che vogliamo raccontare come metafora di un calcio “abbruttito”, ormai sempre più vicino ad una vera e propria sub-cultura. (di Gianni Bondini) Roberto Sabato, 28 anni, difensore dell’Alessandria calcio, stamattina era assente alla consegna del

0
27 Set 2015

Formula 1, la Ferrari può solo recriminare

Nel Gp del Giappone la Ferrari perde terreno nuovamente e il Mondiale piloti e costruttori si allontana ancora una volta. Troppi errori di strategia ma soprattutto un gap con i migliori che ogni anno non si riesce a chiudere che sia la Red Bull o la Mercedes la casa avversaria

0
25 Set 2015

Dirty Soccer, specchio del calcio e di un sistema malato

(di Alfredo Parisi*) – Dopo aver attentamente esaminato la corposa sentenza della Cassazione (139 pagine) su quel “fattaccio brutto” di Calciopoli e letto le oltre 1.200 pagine dell’Ordinanza della Procura presso il Tribunale di Catanzaro sull’inchiesta “Dirty Soccer”, l’interrogativo è quanto mai attuale e non posso non fare mia anche la

0
23 Set 2015

Pescante (CIO): L’Olimpiade cambierà il volto di Rio insieme all’immagine del Brasile

(di Marcel Vulpis) – Parlare in Italia di Giochi olimpici e, più in generale, di “Olimpismo” porta obbligatoriamente nella direzione di Mario Pescante, già Presidente CONI dal marzo 1993 all’aprile 1998; parlamentare Forza Italia (nella XIV e XV legislatura), vice-presidente vicario del CIO (dall’ottobre 2009 al febbraio 2012) e attuale ambasciatore delle Nazioni

0
20 Set 2015

Tsipras rivince le elezioni in Grecia, ma sarà dura governare

(di Marcel Vulpis) – Le sezioni scrutinate sono 19.421 su 19.813. Un dato più che significativo per dare un primo giudizio su queste nuove elezioni. Syriza, il partito della Sinistra del premier uscente, Alexis Tsipras, ha in questo momento il 35,5% con 145 seggi. L’ND il 28,1% (75 seggi). Alba Dorata

0
20 Set 2015

Miracolo Giappone. Vince e stravolge la storia del rugby

(di Marcel Vulpis) – Con 34 punti a 32 sulla Nazionale sudafricana (i temibili “Springboks”) si compiuto ieri a Brighton un vero e proprio miracolo sportivo. A firmare questa giornata storica per la palla ovale è stato il Giappone. Una selezione, che, fino a 10-15 anni, fa prendeva anche oltre

0