All newsDiritti TelevisiviEconomia E PoliticaEditorialihome pageIstituzione e AttualitàSerie A - Serie BSport Business

Sport Mediaset: Diritti tv del calcio? Altro che asta truccata…

(di Marcel Vulpis) –Altro che asta truccata…Tutto è stato fatto in punta di diritto, anzi di diritti“. Si conclude così il servizio-inchiesta di Sport Mediaset (guidata dal direttore Alberto Brandi) sul tema dei diritti tv del calcio tricolore (relativamente al periodo 2015-18 approvato dalla Lega con 19 voti a favore sui 20 disponibili – con la sola eccezione dell’ACF Fiorentina astenutasi al momento del voto) nello scorso mese di luglio.

A sorpresa, arriva appunto un video prodotto da Mediaset (uno dei soggetti interessati alla acquisizione dei diversi pacchetti dei diritti audiovisivi del calcio) che sintetizza la storia di questo “Invito ad offrire” (e non asta o gara come erroneamente viene ritenuto, anche perché la Lega calcio serie A è una struttura “privata”, così come i 20 club che vi aderiscono), o “Tender“, per utilizzare una terminologia più tecnica. Ecco perché l’ipotesi di Turbativa d’Asta, che regge sul 353 bis del codice di procedura penale, come si legge nel dispositivo del PM della Procura della Repubblica di Milano, è praticamente in antitesi con quanto spiegato qui sopra e all’interno del video di una delle società del gruppo Fininvest. La tesi non regge proprio perché la trattativa sui diritti tv del calcio è e lo è sempre stata di natura privata, e non pubblica, come vorrebbe intendere il PM.

Un errore “tecnico” destinato, prima o poi, ad emergere in tutta la sua rilevanza giurisprudenziale, ci permettiamo di far notare (anche se con il dovuto rispetto nei confronti della magistratura milanese). Ma un fatto privato non può infatti trasformarsi in un aspetto di natura amministrativa, né, tantomeno, coinvolgere a prescindere tre top manager dell’advisor della Lega (la società Infront Italy), che ha sempre seguito il dettato legislativo (il decreto Melandri e regolamenti accessori), mettendosi a disposizione, più volte, prima e post approvazione del Tender per il 2015-2018, degli organi di vigilanza: AGCOM e AGCM.

Il video di Mediaset che spiega il “dietro le quinte” del caso dei diritti tv 2015-18 assegnati a Sky e Mediaset nello scorso mese di giugno. 

http://www.sportmediaset.mediaset.it/video/calcio/calcio/diritti-tv-la-verita_72342-2015.shtml

 

 

Previous post

Con Vinci Sicuro gli scommettitori azzerano i rischi

Next post

Etihad-ManCity: in arrivo rinnovo da 110 milioni di euro. Sponsor-maglia monstre

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.