All newsAltri eventiAltri impiantiAltri SportBrandDigital Media SportGolfhome pageIstituzione e AttualitàPubblicitàPunto e a CapoSponsorshipSport BusinessSport Federazioni

Robichaud (Mastercard): Con Qkr rendiamo unica l’esperienza del fan al British Open di golf

(di Marcel Vulpis – inviato al Royal Birkdale) – Mastercard si lega, ancora una volta, ad uno dei più importanti tornei sportivi di profilo mondiale: il British Open di golf, attualmente in programma (fino a domenica) al Royal Birkdale (per la decima volta nella storia di questo prestigioso Golf & Country club).

Dal 2012, Mastercard è l’official patron di questa manifestazione (taglia il traguardo della 146ima edizione), che consegna al vincitore uno dei trofei più “iconici” nella storia dello sport: “The Claret Jug“. La multinazionale è presente all’interno dell’area del Royal Birkdale con tre location esclusive: l’Halfway House (in corrispondenza con la buca n.15), la Mastercard Patron’s Pavillion e il Mastercard Club all’interno del villaggio aperto agli spettatori del torneo.

“La presenza all’Open di Mastercard è stata costruita pensando ad un progetto di Priceless Experience. Ormai lo sport va sempre più nella direzione delle fan experience e la nostra è sicuramente di alto profilo, con tutta una serie di benefit, di cui possono godere esclusivamente i titolari di Mastercard” – ha spiegato a Sporteconomy, Michael Robichaud – Global Head of Sponsorship di Mastercard (nella foto in primo piano). “Dagli sconti sui prezzi dei biglietti, passando per la possibilità di accedere e visitare il MasterCard Club, tra le location più esclusive di questa manifestazione. Sono previste una serie di attività di engagement per gli appassionati di golf, ma, soprattutto, per i nostri “titolari” di carte. Tra queste la possibilità di conoscere e incontrare, in un ambiente confortevole, atleti e ambassador (come Tom Watson e Justin Rose, nda) legati al mondo MasterCard, provare l’esperienza interattiva della Mastercard Qkr Beverage Vending Machine, così come la possibilità al Grandstand n.9 di prenotare e pagare con un semplice clic, comodamente seduti, cibo e bevande utilizzando una apposita app mobile (Qkr) scaricabile attraverso i sistemi App Store e Google Play. Il cliente alla fine riceve, al suo posto, tutto ciò che ha ordinato. Questo consente agli appassionati di golf di non perdere neppure un secondo di questa incredibile manifestazione. Oltre a ciò ci siamo occupati, con gli organizzatori, di potenziare la rete wi-fi indispensabile per esempio per sfruttare in totale velocità e comodità la tecnologia Qkr.”.

Qkr è connesso alla piattaforma Masterpass per i pagamenti digitali. Consente ai consumatori di memorizzare le proprie carte di pagamento – non solo quelle del circuito Mastercard – e selezionare la metodologia di pagamento preferita. Con Qkr, gli appassionati di golf sono in grado di effettuare acquisti sicuri e semplici in ogni momento, senza dover reinserire ad ogni acquisto i dettagli della propria carta ed evitando anche inutili code allo sportello ATM.

Oltre all’Open, la app Qkr è stata utilizzata con successo anche in altri grandi eventi sportivi, come l’American Cup e l’Arnold Palmer Invitational.

Qkr è disponibile in 10 Paesi nel mondo e viene utilizzata per diversi servizi, tra cui il pagamento e la suddivisione del conto al ristorante, il carburante, i parcheggi, le ordinazioni allo stadio e al cinema, per i pagamenti via mobile presso i distributori automatici e per il pagamento dei pasti scolastici.

 

 

Previous post

Il golf a portata di clic. Mastercard lancia al British Open la tecnologia Qkr

Next post

La FIP si lega a UBI Banca e punta sul co-marketing

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.