FIFA - UEFA

Marketing – I progetti del Mondiale di calcio di SudAfrica2010

A due anni dal fischio d’inizio, il sistema ricettivo del Sudafrica è pronto ad ospitare le migliaia di turisti che si recheranno nel Paese in occasione dei Mondiali di Calcio del 2010 (2010 FIFA World Cup South Africa). Questo è quanto affermano all’unisono South African Tourism e il Tourism Grading Council of South Africa (TGCSA) che hanno reso noto in questi giorni di avere già a disposizione circa 100.000 camere certificate, un numero più che sufficiente per ospitare la Coppa del Mondo di Calcio nel 2010.

«Il Sudafrica – dichiara Moeketsi Mosola, CEO di South African Tourism – ha già a disposizione quasi 100.000 camere certificate. Molte di queste si trovano nei pressi delle città che ospiteranno le gare. La FIFA ha bisogno solo di 55.000 camere per i Campionati del 2010. In Sudafrica ce ne sono quasi il doppio e chiunque verrà per seguire i Mondiali di Calcio troverà facilmente un posto accogliente dove soggiornare».

Mosola dichiara inoltre che South African Tourism sta investendo oltre 200 milioni di Rand (circa 17 milioni di euro) nella campagna marketing internazionale che mira ad attrarre più visitatori possibile in Sudafrica e a far conoscere in tutto il mondo il Paese che ospiterà i Mondiali. La strategia di marketing rientra nell’obiettivo generale di South African Tourism di raggiungere i 10 milioni di visitatori nel 2010. «Siamo molto determinati e allo stesso tempo molto fiduciosi – prosegue Mosola – Il 2010 non è visto, e non è mai stato visto, come un fine ultimo per il turismo. Piuttosto il Mondiale è una pietra miliare, un’importantissima pietra miliare, nello sviluppo verso la maturità e la competitività a livello mondiale del nostro Paese e della nostra industria del turismo».

Anche Thembi Kunene, CEO del Tourism Grading Council of South Africa si dichiara soddisfatto: «Abbiamo quasi 100.000 camere certificate tra hotel e non-hotel. Il Sudafrica attrae tra i 500.000 e i 600.000 visitatori al mese durante i periodi normali e c’è sempre un’ampia offerta ricettiva per tutte queste persone. Non c’è alcun dubbio che la nostra industria del turismo riuscirà ad accogliere anche i tifosi nel 2010 e a sistemarli nella maniera migliore possibile».

Intanto, mentre in tutto il Paese fervono i preparativi, è stata svelata anche la mascotte ufficiale dei Mondiali 2010: si tratta di un leopardo con la criniera verde, battezzato Zakumi. Il nome unisce il prefisso "Za", acronimo di Sudafrica in afrikaans, e il vocabolo "kumi", che significa "dieci" in molti dialetti locali.

Previous post

Marketing - Kerself, match sponsor di Ancona-Ascoli

Next post

Marketing - Il calcio svizzero cattura nuovi tifosi

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.