All newsAltri eventiAltri SportCiclismoEconomia E PoliticaEventihome pageIstituzione e AttualitàParlamento e Governo

L’Olanda in bicicletta: il ciclismo promosso patrimonio nazionale

(di Giulia Falcone) – In Olanda, la cultura dell‘utilizzo della bicicletta è molto più diffusa rispetto agli altri Paesi. A tal proposito, Stientje Van Veldhoven, Segretario di Stato, nonché responsabile della gestione delle infrastrutture e delle acque nazionali, ha deciso di inserire il ciclismo e, più in generale, il famoso mezzo a due ruote, nella lista dei patrimoni immateriali dell’Olanda, con il chiaro scopo di far capire l’importanza della bicicletta, sia come mezzo di trasporto che come sport, nei Paesi Bassi.

La popolazione olandese vanta un gran numero di ciclisti che ogni anno, nel complessivo, arriva a percorrere addirittura 15 miliardi di km: una grossa percentuale di spostamenti sul territorio olandese avviene per mezzo della bicicletta. Per tutti questi fattori, il Paese ha organizzato un evento per inaugurare il più grande parcheggio per biciclette al mondo. L’evento si è svolto presso la Stationsplein (stazione centrale di Utrecht) e presenta una vasta area in grado di contenere 12.500 bici, più altre 1.000 dedicate al trasporto pubblico.

Utrecht, inoltre, è stata l’artefice della prima pista ciclabile dell’intera Olanda, inaugurata nel lontano 1885. Negli ultimi anni, i parcheggi per le biciclette sul suolo olandese sono aumentati parecchio, passando da 200.000 a quasi 500.000 e si proverà, in un futuro non troppo lontano, a raggiungere l’obiettivo di realizzarne ancora molti altri.

Previous post

GIOVANI D’ORO PER IL REAL MADRID: DALLA “CANTERA” 200 MILIONI DI RICAVI IN 10 ANNI

Next post

ROMA PING PONG FEST”: ALLA SAPIENZA DI ROMA E A OSTIA UN’ANTEPRIMA DEL TTX

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.