Serie B

L’anno che si chiude nel segno del campionato di serie B


69 / 67 Volata tutta modenese per l’assegnazione del titolo di campione dell’anno solare 2014 della serie B. Considerate le 14 squadre sempre rimaste nel torneo cadetto da gennaio ad ora, 41 giornate fin qui disputate, comanda la classifica con 69 punti il Carpi, seguito dal Modena a quota 67, che potrebbe ancora arrivare primo. 
41 I punti del Varese nel 2014, fanalino di coda tra le 14 sempre partecipanti alla serie B nel corso dell’anno solare che se ne va.
41 I due finora sempre presenti nella serie B dell’anno solare 2014 sono il ternano Gavazzi ed il trapanese Rizzato, con il secondo rimasto in campo tutti i 3690′ fin qui giocati.
65 I gol segnati da Carpi e Trapani, i due attacchi finora più prolifici nella serie B dell’anno solare 2014.
22 / 21 Volata per il titolo di bomber 2014: comanda con 22 centri il modenese Granoche, segue a 21 gol Mancosu (Trapani). 
18 / 4 Le ammonizioni e le espulsioni ricevute – rispettivamente – da Sciaudone (Bari) e Pellizzer (Cittadella), i due giocatori più “nervosi” della serie B anno solare 2014.
13 / 11 Attenzione ai gol nei finali di gara in Livorno-Pescara: si sfidano, infatti, le prime due della classe nella B 2014/15: 13 le reti dal 76′ al 90′, inclusi recuperi, segnate dagli abruzzesi, 11 dai toscani (come Catania e Trapani).
10 / 7 Catania-Carpi si potrebbe decidere in avvio di ripresa: i siciliani sono una delle due formazioni cadette più vulnerabili (7 reti subite dal 46′ al 60′, come il Livorno), la capolista ha un parziale di 10 gol fatti e nessuno subito nel periodo preso in esame.
7 / 0 Rigori opposti in Varese-Ternana: 7 quelli subiti dai lombardi (primato condiviso con il Catania), nessuno finora a favore dei rossoverdi umbri. 

La classifica assolutamente simbolica dell’anno solare 2014 vede un testa a testa fra due modenesi, Carpi e Modena. E’ una curiosità segnalata da Footballdata, agenzia giornalistica specializzata in dati e numeri dei campionati di calcio.  

Previous post

Andy Murray Under Armour sponsorship: il campione del tennis vestirà il brand USA

Next post

Federazioni salve: l'obbligo del contenimento delle spese di trasferta scatta post RIO2016

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.