All newsAltri eventiAltri SportAziendeBasketBrandEconomia E PoliticaEventiFiscohome pageIstituzione e AttualitàMarketingPrurito calcisticoPubblicitàPunto e a CapoSponsorshipSport Business

Indagine Forbes (2021) sui “paperoni” americani presenti nello sport mondiale

(di Emanuele de Laugier) – Sono 43 i proprietari di squadre sportive professionistiche entrati nella lista di Forbes (nella foto in primo piano il logo del magazine economico statunitense) dei 400 americani più ricchi (2021). I loro patrimoni complessivamente raggiungono i 389.2 miliardi di dollari, con un aumento del 41% rispetto all’anno precedente. Va specificato, però, che la maggior parte dell’incremento del patrimonio dei proprietari a stelle e strisce è arrivata grazie ad attività economico al di fuori del perimetro dello sport.

Steve Ballmer guida la classifica dei più ricchi proprietari di squadre sportive ed è al 10° posto di quella complessiva. L’ex Ceo di Microsoft (detiene ancora un pacchetto di azioni incrementate del 33% l’anno scorso), possiede un patrimonio di 96.5 miliardi di dollari (con un incremento di 27.5 miliardi di dollari dal 2020). Nel 2014 (l’anno in cui ha lasciato la carica di Ceo), ha acquistato i Los Angeles Clippers (NBA) per 2 miliardi di dollari. Oggi, secondo il magazine Forbes, la squadra in esame vale 2.75 miliardi di dollari.

Al 2° posto della classifica dei proprietari e al ventitreesimo di quella complessiva, c’è Dan Gilbert, owner dei Cleveland Cavaliers (NBA). Il suo patrimonio è di 30.9 miliardi di dollari,  incrementato di 23.4 miliardi di dollari in appena un anno, dopo che la Quicken Loans, società di mutui e prestiti, è stata quotata in Borsa. Gilbert ha acquistato i Cavs nel 2005 per 375 milioni di dollari; ora il valore della squadra è 1.65 miliardi di dollari sempre secondo Forbes.

Al 3° posto c’è Robert Pera, che possiede una ricchezza complessiva di 19 miliardi di dollari. Ha comprato nel 2013 i Memphis Grizzlies (NBA) per 377 milioni di dollari; oggi, secondo Forbes, il team vale 1.3 miliardi di dollari. Pera è il fondatore e il Ceo di Ubiquiti Networks (possiede il 75% delle azioni), società quotata in Borsa, che si occupa della creazione di apparecchiature wireless.

A completare la top 5 dei proprietari sportivi più ricchi sono due miliardari che hanno fatto fortuna nell’industria dei fondi speculativi. Steve Cohen (patrimonio di 16 miliardi di dollari) ha acquistato nell’ottobre 2020 i New York Mets (MLB) per 2.4 miliardi di dollari.

David Tepper (patrimonio di 15.8 miliardi di dollari) ha comprato nel 2018 i Carolina Panthers (NFL) per 2.3 miliardi di dollari. Secondo Forbes, la squadra vale 2.9 miliardi di dollari.

Ci sono anche degli “italiani” nella classifica dei 43 proprietari sportivi stilata da Forbes. All’11° posto c’è il proprietario dell’ACF Fiorentina e dei New York Cosmos (MLS) Rocco Commisso, con un patrimonio di 8.4 miliardi di dollari. Al 28° posto, con patrimonio personale di 4.4 miliardi di dollari, c’è Dan Friedkin, proprietario della AS Roma. Nella classifica complessiva di Forbes degli americani più ricchi, i due sono rispettivamente alla posizione 98 e 253.

Previous post

Esaote nuovo official supplier del Torino FC per 2 stagioni sportive

Next post

Apple e MLB in trattativa per mostrare in diretta le partite della regular season

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.