All newsAltri impiantiAltri SportAziendeBasketBrandDigital Media SportDiritti di immagineEconomia E PoliticaEventihome pageIstituzione e AttualitàMarketingMerchandising LicensingPartnersPubblicitàPunto e a CapoSponsorshipSport BusinessTecnologia

I Brooklyn Nets sono la prima squadra sportiva professionistica ad unirsi al Netaverse

(di Emanuele de Laugier) –  I Brooklyn Nets sono diventanti ufficialmente il 1° team professionistico ad entrare nel Metaverse. La squadra della NBA ha presentato la scorsa settimana un nuovo innovativo sistema video, soprannominato “Netaverse” (giocando sul nome del club), che sviluppa dei realistici rendering in 3D in pochi secondi.

Nel mondo della tecnologia moderna, il termine “metaverse” è stato usato spesso negli ultimi mesi. Fondamentalmente permette di vivere esperienze realistiche in maniera virtuale senza doverle sperimentare nella vita quotidiana.

Con il metaverse, i Nets sperano di offrire ai fan un modo futuristico per guardare il basket. Il “Netaverse” utilizza più di 100 telecamere ad altissima risoluzione che circondano il campo e che aiutano a rappresentare a 360° un’esperienza di realtà virtuale. Le immagini riprese vengono inserite direttamente nel sistema “Free Viewpoint” di Canon che genera, in tempo reale, dettagliati modelli 3D e le immagini di ogni giocatore sul parquet.

I tifosi, per interagire con il “Netaverse”, hanno bisogno di una App prodotta da YES Network (rete sportiva regionale a pagamento partner dei Brooklyn Nets). “Il fulcro della nuova App è il lettore video di gioco della più alta qualità che potevamo ottenere e su cui abbiamo costruito, usandolo come base, caratteristiche, funzionalità e strumenti diversi per permettere a tutti gli spettatori e ai fan di interagire con noi in quanti più modi possibili, così come personalizzare il metodo con cui visualizzano ed interagiscono con noi”. Ha detto Matt Duarte direttore della strategia e dello sviluppo aziendale di YES Network*. Grazie a ciò i tifosi possono posizionarsi ovunque lungo le linee laterali, dietro i canestri o anche in mezzo al campo, catturando ogni istante della partita da tutte le angolazioni possibili. Inoltre, guardando la partita tramite la App, gli spettatori possono includere un display con le statistiche live che si aggiornano istantaneamente. Le statistiche possono comprendere le ultime azioni, i roster, i quintetti in campo e le informazioni sulle squadre e sui giocatori. Gli utenti possono anche selezionare un giocatore sul parquet per controllare le loro statistiche minuto per minuto. Un’altra caratteristica destinata ad aumentare la partecipazione dei fan è il “Watch Party”. Ora gli spettatori possono invitare gli amici a connettersi attraverso l’App e possono anche parlare tramite video, in quanto possono condividere l’esperienza come se stessero guardando la partita nella stessa stanza.

Il modo in cui consumiamo lo sport è cambiato negli ultimi due anni”. Ha dichiarato Kevin Sullivan, capo della divisione digitale di YES Network. “La visione dello sport è cambiata e saremmo negligenti se non cambiassimo con essa. Cambieremo e cresceremo. Non abbiamo ancora finito”.

I Brooklyn Nets sono il primo team professionistico in America ad utilizzare questa tecnologia così come sono la prima squadra della NBA a dare ai fan un’esperienza VR a 360° e il Barclays Center è il primo stadio ad aver installato questa tipologia di telecamere.

  • La Yankee Entertainment and Sports Network è una rete sportiva regionale di televisione a pagamento americana di proprietà di Yankee Global Enterprises, Sinclair Broadcast Group and Entertainment Studios, Amazon e The Blackstone Group, RedBird Capital e Mubadala Investment Company, che possiedono ciascuna il 13%.
Previous post

Betfair sigla con il Cariocão il più grande accordo sui diritti di denominazione per i tornei regionali in Brasile

Next post

Fiducia in discesa in seno al comitato del Regno Unito per il Mondiale di calcio 2030

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.