About The RugbyAll newsDigital Media SportDiritti di immaginehome pageRugbyRWC2015

Google: un doodle dedicato alla Rugby World Cup. Più di 600 mila ricerche attive in Italia

La Rugby World Cup è il topic della Rete. Google ha deciso di realizzare un “doodle” ad hoc (la lettera “G” trasformata in un coloratissimo e gigantesco pilone che va avanti verso una ideale meta mentre il fango lo ricopre totalmente) per celebrare l’evento organizzato dall’Inghilterra e che finirà nel mese di ottobre.

La ricerca sui temi “mondiale” e “rugby”  è subito entrata tra i trend con oltre 600 mila ricerche “attive” solo in Italia: Il Mondiale inizia questa sera con il XV della “rosa” (la Nazionale inglese) opposto a quello delle Fiji.

Un Mondiale che vedrà in prima fila anche l’investimento degli organizzatori in ambito tv: dalle 24 alle 40 telecamere per la ripresa dei match. Per Inghilterra-Fiji e per la fase finale della competizione saranno obbligatoriamente “40”.

L’evento, che in Italia sarà visibile in esclusiva su Sky, avrà una programmazione superiore alle 150 ore, di cui circa 100 in diretta. Previsto anche un canale interattivo per spiegare le regole del gioco, una squadra d’eccezione al commento, guidata da Diego Dominguez e John Kirwan, e la novità di Elio, fondatore di “Elio e le Storie Tese” e giudice dell’edizione 2015 di X Factor.

Previous post

Di Francesco (Sassuolo calcio) si affida a Football Capital

Next post

La Puglia e il turismo sulle maglie del Bari Calcio

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.