Editoriali

06 Dic 2015

Marchini: Lo Stadio della Roma? Il progetto è urbanisticamente sbagliato

(di Marcel Vulpis) – Sulle pagine di “Roma & Lazio” de La Gazzetta dello Sport a firma di Alessandro Catapano è stata pubblicata una dichiarazione singolare di Alfio Marchini, candidato (per il momento unico di cui si conosce il nome) a sindaco di Roma Capitale nella primavera del prossimo anno

0
06 Dic 2015

Le “nebbie” di Carpi-Milan e i tempi di Mr.Bee per il closing rossonero

(di Marcel Vulpis) – I media italiani, soprattutto quelli sportivi, continuano a dare per sicuro il proseguimento della trattativa tra l’AC Milan di Silvio Berlusconi e la cordata di Mr. Bee Taechaubol, il mediatore asiatico interessato al 48% del club rossonero per la cifra di 480 milioni di euro. Nelle

0
03 Dic 2015

La Fidal infuriata per le accuse dell’antidoping a 26 azzurri

(di Gianni Bondini) – L’atletica di Alfio Giomi non ci sta (“E’ un provvedimento irricevibile”). Si riferisce alle 26 richieste di squalifica        (due anni e mezzo testa) a carico degli atleti (dei quali solo sei o sette sono ancora in attività) che, negli anni 2011 e 2012,

0
24 Nov 2015

Formia trasformata in ombelico del mondo sportivo e culturale

(di Gianni Bondini) Formia – La cultura dello sport e soprattutto quella di marca Coni (finalmente) ha una casa. Si tratta dell’ex Casa Internazionale dello Studente (Civis), edificata nel 1956 da Enrico Del Debbio, l’architetto-artefice delle strutture più significative del Foro Italico. Il Civis, rimasto chiuso per anni e in parte

0
22 Nov 2015

(Se) questo è un Paese (in)civile. Il caso di Matteo, ragazzo down allontanato

(di Marcel Vulpis) – Quello che è successo a Matteo, ragazzo con sindrome di “down”, allontanato dalla panchina dell’Orbetello volley (come riportato oggi da molti media) da un arbitro troppo zelante, conferma la rigidità mentale di questo Paese: super-rigoroso con Matteo, giovane di 20 anni, che voleva solo stare in

0
20 Nov 2015

Jonah Lomu, il trequarti entrato nella leggenda del rugby e del marketing

(di Duccio Fumero)* – Molti vedono nel 1995 l’anno in cui il rugby cambiò per sempre. L’anno in cui, dopo la Rugby World Cup in Sud Africa, il rugby divenne ‘adulto’, cioè professionistico e nulla fu più come prima. Facendo storcere ancor oggi il naso ai puristi. Ma, forse, il rugby

0