All newsAltri eventiCalcioEditorialiFederazioni Italianehome pageIstituzione e AttualitàPrurito calcisticoSerie A - Serie BSport Federazioni

Daspo in arrivo per la curva dei bianconeri dopo i cori sui viola-ebrei?

Nuova caduta di stile da parte di un gruppo (non bene identificato) di tifosi bianconeri, che, ieri, allo Juventus stadium di Torino, durante il secondo tempo di Juventus-Bologna (terminata per 3 reti a zero), ha intonato un coro anti-Fiorentina definendoli, in modo dispregiativo, degli “ebrei”. Un coro che sta diventando una moda nella curva bianconera (in occasione di match con i viola), anche se è oscuro il senso, oltre che l’abbinamento razzista viola-ebrei.

Adesso i supporter della Juve sono attesi all’Artemio Franchi di Firenze il prossimo 15 gennaio 2017 per la prima giornata di ritorno del campionato di serie A 2016/17. Già meno di un anno fa fu intonato il coro vergognoso “Firenze è una patria di infami. La odio da sempre perché i viola non sono italiani, ma una massa di ebrei“. Il giudice sportivo Gianpaolo Tosel aveva già sanzionato sul caso in esame la Juventus “con l’obbligo di disputare una gara con settore denominato Curva Sud privo di spettatori, disponendo che l’esecuzione di tale sanzione fosse sospesa per un periodo di un anno, con l’avvertenza, che, se durante tale periodo fosse stata commessa analoga violazione, la sospensione sarebbe stata revocata e la sanzione sarebbe stata aggiunta a quella comminata per la nuova violazione.

Il presidente della FIGC, Carlo Tavecchio.

Il presidente della FIGC, Carlo Tavecchio.

Violazione che è arrivata puntuale (così come la stupidità che la guida) e quindi non è difficile pensare che adesso la procura sportiva federale interverrà, sanzionando pesantemente la curva bianconera allo Juventus stadium, già in occasione delle prossime partite interne. 

home-page-screenshot-Fanpage.it-Juventus-Higuain-calcio-serieA-FR

“Purtroppo siamo alle solite. Pare stia diventando un classico ascoltare questo coro alla “vigilia” della sfida tra Fiorentina e Juventus. Mi auguro che stavolta la giustizia sportiva della FIGC faccia il proprio dovere dato che, nelle precedenti occasioni, ripetute e particolarmente fastidiose, i provvedimenti presi sono stati del tutto inadeguati” – lo dichiara Amos Tesciuba, neo assessore allo sport della Comunità Ebraica Romana (CER), da sempre attenta sui temi del razzismo (non solo nel mondo dello sport).

L'assessore allo Sport della CER, Amos Tesciuba

L’assessore allo Sport della CER, Amos Tesciuba

Previous post

Guidesi (Lega Nord) sfida Malagò sul sistema elettorale del CONI

Next post

Bottega del Sarto veste 150 professionisti di Premium Sport

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.