All newsAltri eventiAziendeCalcioDiritti TelevisiviEconomia E Politicahome pageIstituzione e AttualitàPrurito calcisticoPunto e a CapoSerie A - Serie BSport Business

Ciao Marco…ci mancherai!

(di Marcel Vulpis)* – Non ci sono parole o frasi per ricordare l’uomo/l’imprenditore Marco Bogarelli (nella foto in primo piano), venuto a mancare, nelle ultime ore, dopo aver lottato contro un virus subdolo, quanto terribile, come il Covid-19. Ecco perchè il titolo di questo ricordo giornalistico è semplicemente: Ciao Marco…ci mancherai! Non tornavo a scrivere su Sporteconomy, dallo scorso 29 dicembre, quando sono uscito dall’agenzia e dalla casa editrice per candidarmi in Lega Pro. Ma stasera ho chiesto e faccio una eccezione, per un grande amico, uomo e imprenditore.

Marco Bogarelli è, e resterà per sempre, un visionario, un business man ed un manager di successo. Ha portato l’NBA in Italia, ha fatto decollare prima il business degli sport invernali, poi quello dei diritti tv del calcio, creando ricchezza per tutti i soggetti coinvolti, oltre a posti di lavoro in diversi settori dello sport business. Ha trasformato una “boutique” come Media Partners, in una realtà inserita in un conglomerato internazionale come Infront.

Personalmente è stato un onore e un privilegio conoscerlo/collaborare in una parte della mia vita professionale. Da ogni confronto o meeting si usciva tutti più arricchiti in termini di bagaglio esperienziale. Ma quello che colpiva più di lui era la capacità unica, sotto il profilo imprenditoriale, di anticipare i tempi, di cogliere sempre la strada giusta nel mare tormentato del business. E’ stato advisor, come Media Partners, dei club di calcio di Serie A ai tempi della “contrattazione individuale”, per poi trasformarsi in partner strategico della Lega nel passaggio alla contrattazione collettiva. Visione, quindi, ma anche coraggio sapendo correre i rischi in modo intelligente.

Marco Bogarelli è stato tutto questo e sicuramente sto dimenticando qualcosa. Credo che il mondo del calcio, da domani, sarà più “povero”, perchè mancherà proprio quella capacità innata di visione a 360 gradi, che era il suo “cavallo di battaglia“.

Al neo presidente di ASSI Manager, Federico Fantini, ho proposto di istituire una borsa di studio annua per ricordarlo e “vederlo” nuovamente nella crescita professionale del migliore giovane di una università italiana (relativamente al tema dei diritti tv del calcio). Anche l’agenzia Sporteconomy sarà al fianco di questo premio, come “media partner” (dopo averne parlato con il direttore Alberto Morici). Perchè Marco Bogarelli è stato un numero assoluto del settore e il suo nome deve continuare a vivere anche attraverso questa piccola/grande idea. 

Ciao Marco…ci mancherai!

Marco Bogarelli ai tempi di Media Partners Group

  • visiting contributor
Previous post

WORLD RUGBY ANNUNCIA UNA NUOVA COMPETIZIONE GLOBALE FEMMINILE

Next post

IONOS diventa il partner cloud ufficiale della scuderia Uralkali Haas F1 Team

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.