All newsAziendehome pageLega Serie A - TIMSerie A - Serie B

Berlusconi-Bee Taechaubol: firmato il preliminare di compravendita del Milan.

E’ ufficiale. Mr. Bee Taechaubol (broker thai a capo di una cordata di investitori) e Pasquale Cannatelli, ceo Fininivest, hanno siglato un contratto preliminare di compravendita, approvato dallo stesso Silvio Berlusconi – presidente AC Miln, che fissa, alla data del prossimo 30 settembre, il termine ultimo per il passaggio del 48% delle quote azionarie del club rossonero al consorzio guidato da Bee (fondatore di Thai Prime). L’operazione di closing si concluderà in autunno con il pagamento di circa 480 milioni di euro.

 

Silvio Berlusconi manterrà carica di presidente, mentre Bee sarà il nuovo vicepresidente. La governance stabilita in sede di trattativa prevede oltre agli attuali due amministratori delegati Barbara Berlusconi (fino ad oggi aveva la delega dell’area commerciale del club) e Adriano Galliani (cui è demandato lo sviluppo del progetto sportivo), l’inserimento di un terzo Ceo, responsabile di marketing e settore commerciale extra-Europa (scelto dallo stesso imprenditore thailandese). Prevista anche la presenza di cinque consiglieri sui 13 del “board”, di emanazione del socio di minoranza. Se il closing non dovesse concludersi come previsto dai patti inseriti nel preliminare di compravendita la parte che dovesse generare la rottura dell’accordo dovrà pagara all’altra una penale di ben 30 milioni di euro.

Premium Sport ha riportato alcune dichiarazioni relative all’intervista di Carlo Pellegatti a Bee Taechaubol: “Abbiamo firmato un accordo che permette ai nostri investitori di cominciare a lavorare molto presto per lo sviluppo del club. Il presidente Berlusconi è una grande persona ed è molto ambizioso. Siamo d’accordo, vogliamo far crescere il Milan ancora di più in tutto il mondo. Adesso dobbiamo solo sistemare alcuni aspetti burocratici e poi saremo pronti per lavorare insieme. Mi vedrete più spesso a San Siro nelle vesti di tifoso con il presidente Berlusconi. In passato ero stato a Milano per preparare la conclusione di questa trattativa, ora sarà diverso e mi vedrete più spesso allo stadio”.

Previous post

Petronas: 813 milioni di dollari spesi in 20 anni sulle piste di F1

Next post

Parte l'operatività del progetto del Fondo immobiliare "J Village"

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.