All newsAziendeMoto GPMotoriNON UTILIZZAREPubblicitàSponsorship

Tito Rabat entra nella scuderia Tissot. Nuovo volto adv del Motomondiale

Esteve “Tito” Rabat, uno dei piloti di moto di maggior talento del mondo e attuale campione del mondo in Moto2, è l’ultimo membro della famiglia Tissot, in qualità di nuovo testimonial della casa di orologi svizzera. Tito, scelto per il suo spirito professionale e le sue qualità di costante dedizione, incarna con forza i valori del marchio e rappresenta perfettamente Tissot.

Tito (attualmente in sella ad una Kalex dell’Estrella Galicia 0,0 Marc VDS) ha iniziato la sua carriera nel 2005 nella serie CEV 125cc, vincendo un posto sul podio al circuito Ricardo Tormo di Cheste. Nel 2006, è passato al Campionato del Mondo 125cc, facendo il suo debutto nel Gran Premio motociclistico catalano. Nel 2007 e nel 2008, ha gareggiato nel Campionato motociclistico mondiale 125 cc e ottenuto il suo primo podio, classificandosi al 3° posto in occasione del Gran Premio in Cina. Passato alla Moto2 nel 2011, ha concluso decimo nella classifica generale. Nel 2012, si è piazzato in Giappone e ha conquistato il settimo posto nel Campionato del Mondo Moto2. All’inizio del 2013, si è particolarmente distinto nella Moto2, vincendo tre Gran Premi e salendo sul podio sette volte.

Nel 2014, ha battuto il record punti di tutti i tempi nella categoria intermedia piazzandosi 14 volte, con 7 vittorie e 11 pole position, strappando il titolo di Campione del Mondo Moto2 del 2014.

François Thiébaud, presidente di Tissot, ha dichiarato: “Siamo estremamente lieti di accogliere Tito nella famiglia Tissot. La sua passione e la sua costanza nel superare se stesso sono in perfetta armonia con lo spirito di Tissot. Un aspetto importante della nostra partnership con la MotoGP, oltre al ruolo che svolgiamo in qualità di cronometrista ufficiale del campionato, è sostenere i giovani talenti.”

Tissot, Cronometrista Ufficiale della MotoGP, è anche orgogliosa di contare tra i suoi testimonial Nicky Hayden, Bradley Smith, Stefan Bradl e Thomas Lüthi.

Previous post

Gran Premio "amaro" per i piloti Ducati. Iannone e Dovizioso fuori dal podio di Misano

Next post

Nike svela le terze maglie di AS Roma, Inter, Galatasaray, Barça e ManCity

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.