All newsDiritti TelevisiviFormula 1Moto GPNON UTILIZZARE

Sky Sport presenta “Motor Revolution 2017”: la stagione di F1 e MotoGP

Presentata ufficialmente la stagione dei motori su Sky. Più performance, più adrenalina, più velocità. Per Sky sarà la stagione più rock di sempre. Le grandi tournée della Formula 1 e della MotoGP ripartono con nuove regole, nuove macchine e nuovi team e il racconto si fa ancora più fresco, dinamico e coinvolgente. Una copertura assoluta con tutti i 38 GP in diretta, 21 esclusive live e la narrazione unica di Sky Sport, ricca di immagini straordinarie, cronache piene di ritmo e tanti approfondimenti. Con una tecnologia potenziata, nuovi volti e grandi conferme. Tappa dopo tappa, Sky porterà nelle case degli appassionati luoghi, protagonisti ed emozioni di una grande festa dello sport e dei motori che fa il giro del mondo in 9 mesi, montando e smontando il paddock a ogni GP per ricreare la stessa atmosfera su tutti i circuiti. Proprio come nelle tournée dei grandi del rock.

Un’immagine del palazzo di Sky a Rogoredo (Milano)

Macchine velocissime in curva e più lente sul dritto con l’incognita dei sorpassi in F1. In MotoGP, l’esordio di Jorge Lorenzo con la Ducati, la rivelazione Maverick Viñales nel box Yamaha con Valentino Rossi a caccia del decimo titolo, e l’arrivo di Andrea Iannone in Suzuki. Su Sky tutto questo verrà raccontato in modo ancora più tecnologico e interattivo, per proiettare lo spettatore dentro alla rivoluzione, spiegando nei minimi dettagli e con un linguaggio sempre più accessibile le novità della stagione. Senza dare nulla per scontato, sempre con curiosità e la giusta dose di leggerezza e ironia, sperimentando nuovi modi di coinvolgere gli appassionati. Ecco quindi, oltre all’eccellenza tecnologica in pista, anche le immagini più “reali”: le telecamere saranno cucite su misura addosso agli inviati per portare lo sguardo di ogni telespettatore dentro al paddock.

I motori si consolidano come il secondo pilastro dell’offerta di Sky Sport, con oltre 1.000 ore di diretta in una stagione, circa 1 milione di spettatori medi per GP (circa 7 milioni di contatti unici nel 2016) e il calendario più ricco di eventi motoristici. Si riparte il 26 marzo con la Formula 1 in Australia e le moto in Qatar: fino a novembre, solo su Sky una copertura assoluta, con tutti i 38 Gran Premi live e in HD e 21 dirette esclusive, 11 su 20 in F1 e 10 su 18 in MotoGP. Per il quinto anno consecutivo, la F1 correrà su Sky Sport F1 HD (canale 207) e, per il quarto anno, la moto sarà su Sky Sport MotoGP HD (canale 208). Sempre accesi, 24 ore su 24 tutto l’anno con circa 30 ore di diretta per ogni weekend. E per 8 fine settimana F1 e MotoGP saranno in contemporanea con uno sforzo produttivo senza pari (25-26 marzo, 8-9 aprile, 10-11 giugno, 24- 25 giugno, 26-27 agosto, 21-22 ottobre, 28-29 ottobre, 11-12 novembre).

Guido Meda, la “voce” di SkySport per la MotoGP

LA TECNOLOGIA

Virtual garage – In arrivo un nuovo modo ultramoderno e avveniristico di presentare i Gran Premi di MotoGP e F1 grazie al “Virtual Garage”: prima delle gare, Guido Meda e Carlo Vanzini introdurranno il GP riassumendo in stile “Minority Report” tutti i temi tecnici e statistici del weekend grazie alla virtual set technology, una delle avanguardie tecnologiche implementate da Fabiano Vandone. In circa due minuti sarà così possibile descrivere, attraverso l’interazione con le immagini 3D, tutte le informazioni sul Gran Premio, dal record della pista ai più svariati temi inerenti il circuito e i piloti. Interattività potenziata – Due nuovi mosaici in HD, uno per la F1 e uno per la MotoGP, con l’introduzione di una schermata ad hoc per il “Testa a testa” nelle moto. E anche per chi non ha ancora il decoder connesso, la possibilità di avere in tempo reale statistiche e curiosità sulla gara di MotoGP e F1 in corso. Sky Drone – Nuove spettacolari riprese aeree con una telecamera Dorna dedicata permetteranno allo spettatore di godere di una panoramica della pista dall’alto durante il weekend di MotoGP grazie al nuovo “Sky Drone”. E la percezione di essere davvero sul circuito aumenterà anche con le nuove riprese a 360°. Sarà come correre insieme ai piloti. Realtà Virtuale – Tornano ottimizzati ai massimi livelli lo “Sky Touch” e il “Ghost” per le moto, e lo “Sky Pad” per la F1, per analizzare traiettorie, curve e sorpassi. Sempre più approfondite le analisi tecniche in pista: Matteo Bobbi, campione del mondo GT 2003 e 2006, oltre a sfruttare l’ultramoderna Realtà virtuale a cura di Fabiano Vandone, guiderà con il suo linguaggio diretto le analisi tecniche allo “Sky Sport Tech”. Sempre e ovunque – E con Sky Go sarà sempre possibile vedere i GP live in ogni luogo e in qualsiasi momento, mentre con Sky On Demand tutti gli approfondimenti dedicati ai motori saranno sempre a portata di telecomando grazie alla sezione sport.

IL TEAM

VERA SPADINI entra nella squadra di Sky Sport MotoGP HD per condurre gli appuntamenti live dal paddock e gli studi itineranti sui circuiti europei. Si ricompone la coppia della MotoGP formata da GUIDO MEDA (Vice Direttore di Sky Sport e responsabile della redazione motori) e MAURO SANCHINI, che continuerà a raccontare anche il campionato di Moto3 con ZORAN FILICIC. In Moto2, accanto a Filicic ci sarà la conferma ROBERTO LOCATELLI. Inoltre, aggiornamenti live e interviste degli inviati ai box SANDRO DONATO GROSSO e MARCO SELVETTI. Un contributo a sorpresa dal conduttore di Sky ALESSANDRO BONAN che ha scritto e interpretato “Mi chiederai di più”: la sigla rock per la stagione 2017 della MotoGP. In F1, CARLO VANZINI ritroverà al commento tecnico MARC GENÉ, mentre JACQUES VILLENEUVE sarà il volto principale dal paddock, guidato dalla padrona di casa FEDERICA MASOLIN. Torna il “Muretto Sky” con DAVIDE VALSECCHI, a cui si aggiungeranno le analisi di MATTEO BOBBI. MARA SANGIORGIO sarà nel paddock per le interviste.

Previous post

Elezioni FIGC - the day after: c'è un altro calcio possibile?

Next post

Il sindaco Khan dice sì: iniziano i lavori per il nuovo stadio del Chelsea

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.