All newsAltri eventiAziendeBrandCalcioEconomia E PoliticaFormazione&ConvegniIstituzione e AttualitàPrurito calcisticoPubblicitàPunto e a Capo

I premiati dello Sport Business Award 2021 (Panathlon Club Milano)

Lo scorso 29 ottobre, il Panathlon Club ha celebrato la prima edizione del premio “Sport & Business Award”. In un anno ricco di risultati prestigiosi per lo sport italiano, che ha portato alla ribalta i migliori atleti e allenatori italiani, il club meneghino ha dato alla luce, in partnership con Porsche Italia, un riconoscimento dedicato a chi questi successi li rende possibili pur rimanendo, magari, lontano dalle luci della ribalta.

Quegli imprenditori che, nel territorio lombardo, hanno portato allo sport innovazione, ricerca, sviluppo e solidarietà. Nel corso della serata, svoltasi presso la sede milanese della casa automobilistica, e condotta dal presidente del Panathlon Club Milano, Filippo Grassia, hanno ricevuto il premio Ernesto Colnago, Andrea Dell’Orto e Diana Bracco.

Quest’ultima assente per cause di forza maggiore e sostituita dal direttore della comunicazione e suo portavoce, Giuliano Faliva. A salire per primo sul palco e a tenere la scena per una buona mezz’ora è stato il quasi 90enne (è nato il 9 febbraio 1932) Colnago.

Nel corso del dialogo con il presentatore ha regalato ai presenti una lunga serie di aneddoti legati alla sua carriera partita a soli 13 anni (fingendo di averne 14) quando iniziò a lavorare come apprendista per poi aprire la propria attività nella storica sede di via Garibaldi 10 a Cambiago e arrivare oggi alla fornitura di 300 biciclette alla UAE di Pogacar già vincitore di due Tour de France. Un’attività che nel 2019, prima della pandemia, ha portato a casa un fatturato di circa 21,17 milioni di euro.

A seguire, è stato premiato Andrea Dell’Orto Vicepresidente Esecutivo dell’azienda Dell’Orto, che ha caratterizzato l’evoluzione del mondo motoristico con un fatturato, sempre nel 2019, di circa 71 milioni di euro e impegnata nel cammino non facile, ma perseguibile di rendere sempre più pulita la mobilità grazie agli studi sull’elettrico. A nome di Diana Bracco, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Bracco, leader mondiale nella diagnostica per immagini e con un fatturato di 1,4 miliardi di euro, a chiusura di serata Faliva ha spiegato come oltre che nella ricerca medica l’azienda si impegni nel mondo dello sport soprattutto per i più giovani.

 

 

Previous post

Nasce ICONS CLUB, la prima agenzia di icone dentro e fuori dal campo. Emis Killa tra i fondatori.

Next post

Barcellona ospita il congresso mondiale sul turismo sportivo. Tra gli speaker il manager Marco Mazzi

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.