All newsAltri SportFederazioni ItalianeFormazione&ConvegniIstituzione e AttualitàSport Business

FIH: La sintesi del Consiglio Federale di fine anno

Il Consiglio Federale della FIH si è riunito nel week-end a Roma, presso la sala Giunta del CONI e  viale Tiziano, .

I lavori sono iniziati alle 9:30 di sabato con le comunicazioni del presidente Sergio Mignardi, che ha dato conto dei contenziosi in essere, delle criticità risolte e delle problematiche legali-amministrative, in via di risoluzione, degli impianti romani di Via Avignone e Tre Fontane. Sono stati consolidati contatti con i rappresentanti di altri giochi con bastone e pallina, segnatamente Unihockey e Floorball, la cui collocazione in seno alla FIH può contribuire ad aumentarne i numeri e a dare beneficio in termini di prestigio, senza tuttavia produrre costi federali. Il presidente ha spronato a rafforzare i rapporti con le ramificazioni territoriali del CONI ed ha altresì informato della riattivazione del protocollo d’intesa con lo Stato Maggiore dell’Aeronautica per la sede di Cameri. E’ stata annunciata la redazione di una carta etica da far sottoscrivere a tutti i tesserati FIH che rappresenteranno la Federazione in eventi e manifestazioni, in Italia e oltre confine. Nella settimana che ha portato a molte iniziative istituzionali promosse dal Comitato Olimpico, è stato espresso forte sostegno alla candidatura di Roma a ospitare i Giochi Olimpici 2024.

Il presidente ha poi annunciato che, in accordo con Luca Montezemolo e Diana Bianchedi, nel girone di ritorno dei campionati italiani di hockey prato verrà indossata una maglia con lo slogan #WeWantRoma.

E’ stato manifestato apprezzamento per i ruoli che la Federazione Europea di Hockey, su indicazione federale, ha voluto confermare a Stefano Bresciani (membro dell’Umpires Working Group) e Sabina Zampetti (membro del Communications Committee) e del ruolo, di nuova alta nomina, assegnato ad Anna Grazia Puglia (membro dell’Appointments Committee).

Alle 10:30 il Consiglio ha ricevuto la visita del presidente di CONI Servizi S.p.A., prof. Franco Chimenti, applaudito al suo ingresso in Sala Giunta da tutti i presenti per la recente assegnazione della Ryder Cup 2022 a Roma.

Chimenti, che ha partecipato ai lavori per circa un’ora, ha parlato di credibilità e coesione, virtù necessarie per il successo di qualsiasi realtà sportiva e ha parlato dell’hockey come di uno sport ‘bellissimo e dalle enormi potenzialità’.

Ciò detto e premesso (su una disponibilità federale per il 2016 limitata, al netto delle contrazioni e dei debiti ereditati dal passato) è stato deliberato quanto di seguito esposto, determinando un forte impegno nei confronti delle Politiche per i Giovani (circa il 30% della quota disponibile).

– Approvazione del verbale del Consiglio Federale n° 4.

– Ratifica delle delibere del presidente.

– Approvazione del preventivo di spesa 2016 relativo al funzionamento della Federazione Italiana Hockey.

– Approvazione del progetto “Dall’hockey a scuola, alla scuola di hockey“: per unire l’attività scolastica a quella societaria.

– Nascita dell'”Accademia Nazionale di Hockey – Scuola di alta formazione”; l’Accademia intende dare aiuto alle società nello sviluppo e nel sostegno del talento italiano. Il Direttore dell’Area Tecnica, Pierpaolo Giuliani, ha annunciato l’invio a strettissimo giro di una “manifestazione di interesse” destinata a tutti i tesserati FIH maggiorenni interessati a ricoprire il ruolo di tecnici federali nelle 5 Aree di riferimento i quali, se selezionati, parteciperanno (a marzo, in Olanda) a un primo Clinic Tecnico – esclusivamente dedicato – presso l’Accademia di Teun de Nooijer, che ha già dato la propria disponibilità, unitamente al tecnico olandese Tim Steens. Ulteriori informazioni verranno rese note con la manifestazione di interesse di imminente pubblicazione, che selezionerà 15 candidati.

– Progetto complementare al settore squadre nazionali, finalizzato alla tutela e alla valorizzazione del talento tecnico del vivaio italiano (maschile e femminile) con specifici contributi economici che la FIH, con precisa nota, comunicherà ai Club: si tratta di un incentivo alla tutela e alla valorizzazione della formazione tecnica italiana. Campo di applicazione sono i campionati di serie A1 e A2 maschile e A1 e A2 femminile.

– Istituzione di un fondo di solidarietà per assistere le società di serie A1 e A2 maschile e A1 femminile, in casi di straordinarietà; il fondo si riferisce a eventi agonistici non portati a termine per varie motivazioni. Il Club presenterà domanda documentata e, a fine stagione, la FIH – fatta la dovuta analisi delle motivazioni – attingerà al fondo per compensare la perdita.

– Indizione di un forum (“Focus-on”) sull’impiantistica – da svolgere entro febbraio – aperto (mediante convocazione) ai gestori di impianti di interesse federale per condividere esperienze e giurisprudenze, criticità e potenzialità; e approntare una seria programmazione economico-finanziaria pluriennale.

Previous post

Soldini al via di una nuova impresa: la Sydney-Hobart

Next post

X-Men ispira la Kia Sportage

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.