All newsAltri eventiAziendeCalciohome pageIstituzione e AttualitàSerie A - Serie B

Per Chievo Verona-Atalanta nasce la prima AgriBag della serie A. In campo la Coldiretti Vr

Nasce l’Agribag della società gialloblù Chievo Verona per promuovere le eccellenze locali, il cibo sano di qualità, garantito e genuino. L’esordio al Bentegodi nella sfida casalinga contro l’Atalanta domenica 13 dicembre.

Il ChievoVerona sceglie il cibo sano. Nasce così il progetto “Una passione che unisce“, un’iniziativa rivolta ai propri tifosi per sensibilizzarli sull’importanza del Made in Italy, del Km 0, della genuinità e tracciabilità dei prodotti.

Per questo, la società gialloblù, ha scelto di legarsi a Coldiretti e Fondazione Campagna Amica per la creazione della prima Agribag della Serie A. Un panino creato da un artigiano del cibo appassionato del Chievo, con prodotti rigorosamente “Made in Verona” garantiti dagli agricoltori di Campagna Amica; una macedonia di frutta di stagione dell’azienda agricola veronese Lavarini Frutta e un croissant Paluani senza olio di palma. Questo il contenuto racchiuso in un contenitore di cartone riciclabile che farà il suo esordio al Bentegodi in occasione della prossima sfida casalinga tra ChievoVerona e Atalanta il 13 dicembre.

La presentazione della partnership è stata illustrata nella sede di Coldiretti Verona alla presenza del suo presidente Claudio Valente, del direttore Giuseppe Ruffini, del presidente ChievoVerona Luca Campedelli, della responsabile Promozione e Formazione della Fondazione Campagna Amica Raffaella Cantagalli, del presidente della Provincia di Verona Antonio Pastorello, del direttore affari generali ChievoVerona Luca Faccioli, del responsabile commerciale Simone Fiorini e dell’attaccante gialloblù Riccardo Meggiorini.

L’Agribag a Km 0 con le specialità veronesi. Nell’Agribag c’è un panino fatto con farine di grano coltivato a Terrazzo (Vr), olio extravergine di oliva veronese DOP e prodotto da un artigiano appassionato del ChievoVerona della Bassa veronese, Antonio Salvagno, vicepresidente dell’Associazione Panificatori di Verona. Il panino può essere farcito con Monte veronese e salame delle aziende agricole Filippo Merlin di Cerea (Vr) e La Colombara di Rivoli Veronese (Vr). L’Agribag è completato da una macedonia di frutta di stagione dell’azienda agricola veronese Lavarini Frutta – Frutta Light e un croissant Paluani senza olio di palma. Tutte le materie prime utilizzate sono prodotte sul territorio veronese e sono di stagione, garantite dalla Fondazione Campagna Amica.

L’esordio al Bentegodi il 13 dicembre. Grazie al supporto organizzativo dell’azienda Al Fiore Catering di Peschiera del Garda, il nuovissimo Agribag sarà presente già domenica 13 dicembre in occasione della 16^ Giornata di Serie A TIM ChievoVerona–Atalanta. In quell’occasione saranno distribuiti 500 Agribag in tribuna e tribuna stampa.

Claudio Valente, presidente di Coldiretti Verona
Questa iniziativa nasce con una società che ha saputo coinvolgere il territorio con impegno e passione e questo ci accomuna molto. Lo stadio è un luogo d’incontro in cui è possibile far conoscere e valorizzare anche i prodotti locali. L’Agribag è un’iniziativa di Coldiretti che ha già riscosso un grande successo a Expo e a Fieracavalli con il primo panino firmato da Campagna Amica 100% veronese. L’Agribag propone prodotti genuini, buoni e realizzati con materie prime locali.

Antonio Pastorello, presidente della Provincia di Verona
Questo connubio è bellissimo oltre che perfetto, in quanto si uniscono due realtà che, seppur in maniera diversa, spesso per raggiungere i rispettivi risultati devono lottare contro avversità di ogni tipo. Sono felice che sia un veronese come Meggiorini a promuovere questo progetto perché è un esempio di volontà. È un giocatore che lotta su ogni pallone e la gente che lotta rappresenta un simbolo per tutti.

Luca Campedelli, presidente A.C. ChievoVerona
Questo progetto per noi è importante perché rappresenta le nostre radici e il nostro vissuto. È giusto valorizzare il territorio, deve essere una nostra priorità. I produttori locali veronesi meritano tante soddisfazioni, di sberle ne hanno prese anche troppe e sarebbe ora che i loro prodotti venissero valorizzati come meritano, perché sono degli ottimi produttori.

Riccardo Meggiorini, attaccante A.C. ChievoVerona
Con la mia famiglia siamo parte integrante della Coldiretti poiché abbiamo un’azienda agricola da moltissimi anni. Sono contento e orgoglioso di questo progetto che si lega a un mondo e a un territorio in cui sono cresciuto e dove torno appena ho tempo libero. Si tratta di cibo sano prodotto da persone con valori sani. Chi proviene dal mondo dell’agricoltura ha qualcosa in più a livello lavorativo.

Raffaella Cantagalli, responsabile Promozione e Formazione Campagna Amica
Abbiamo apprezzato la richiesta e l’interesse del ChievoVerona di poter distribuire i panini a km zero garantiti dai nostri agricoltori per le famiglie presenti allo stadio. Grazie a questo, che è il primo esperimento in serie A in Italia, sosteniamo e promuoviamo l’intenzione e la responsabilità di diffondere nel pubblico e nelle famiglie dei tifosi, la cultura dell’alimentazione sana, locale, sostenibile in un processo di educazione alimentare legato alla salubrità, al gusto, alla stagionalità, alla valorizzazione dei prodotti tipici locali.​

Previous post

Coccia (PD): Legge stabilità: Ok emendamento a fondo sport con 500 mila euro

Next post

Fair Play Finanziario: in quattro corrono per il primo Scudetto. Atalanta, Juventus, Lazio e Torino in gara

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.