All newsAziendeBetting & Gaminghome pageSerie A - Serie BSport BusinessSport e Scommesse

Paddy Power quota i possibili esoneri delle panchine di serie A

(di Marcel Vulpis) – Le quote sull’esonero degli allenatori hanno sempre un notevole riscontro in termini di attenzione mediatica da parte dei tifosi. L’allenatore, d’altronde, è il primo ad abbandonare la panchina, in caso di risultati sportivi poco lusinghieri.

Su paddypower.it è stato aperto una sezione speciale dal titolo “Chi non mangerà il panettone”.

Paddy Power è partita proprio da quegli allenatori, che, per diverse ragioni, possono rischiare (nel corso della stagione) di “saltare”. Per ragioni tecniche, di classifica o di scarso feeling con la proprietà e/o la tifoseria.

Tra questi c’è, per esempio, Massimiliano Allegri (Juventus), allenatore dei campioni d’Italia in carica (partiti molto male in questo inizio di stagione), ma anche Stefano Pioli (SS Lazio), Walter Zenga (UC Sampdoria), Sinisa Mihajlovic (AC Milan), Rudy Garcia (AS Roma), Roberto Stellone (Frosinone calcio), Maurizio Sarri (SSC Napoli) e Marco Giampaolo (Empoli FC). Ben 8 dei 20 allenatori di club di serie A.

Se partiamo da questi 8 allenatori “A rischio panettone”, secondo il bookie irlandese, possiamo osservare chi presenta il salario più oneroso per il club di riferimento.

1) Allegri (Juventus): 3,5 milioni di euro annui (scadenza 2017) – il NO viene pagato 2,50 per ogni euro investito
2) Garcia (Roma): 2,8 milioni (scadenza 2018) – NO: 1,68
3) Mihajlovic (Milan): 2 milioni (scadenza 2017) – NO: 1,85
4) Pioli (Lazio): 1 milione (scadenza 2017) – NO: 2,70
5) Sarri (Napoli): 0,8 milioni (scadenza 2016) – NO: 4,10
6) Zenga (Sampdoria): 0,7 milioni (scadenza 2016) – NO: 3,15
7) Stellone (Frosinone): 0.35 milioni (scadenza 2016) – NO: 1,42
8) Giampaolo (Empoli): 0,2 milioni (scadenza 2018) – NO: 1,60

Spicca il 4,10 pagato per l’eventuale risoluzione del contratto del tecnico del Napoli, Maurizio Sarri, così come il 3,15 per Walter Zenga (Sampdoria). Il meno pagato è l’1,42 di Roberto Stellone al Frosinone, che è partito molto male come “matricola” di serie A, o l’1,60 di Marco Giampaolo all’Empoli, dopo il trasferimento di Sarri alla corte di De Laurentiis.

http://www.paddypower.it/scommesse-calcio/speciale-calcio/speciale-allenatori?ev_oc_grp_ids=1949305&ev=hp_gettonate

Gli allenatori più pagati della serie A-Tim 2015/2016
1) Mancini (Inter): 4 milioni di euro (scadenza contratto 2017)
2) Allegri (Juventus): 3,5 milioni di euro (scadenza 2017)
3) Garcia (Roma): 2,8 milioni (scadenza 2018)
4) Mihajlovic (Milan): 2 milioni (scadenza 2017)
5) Sousa (Fiorentina; Pioli (Lazio) e Gasperini (Genoa): 1 milione di euro (Pioli e Sousa hanno un contratto che scade nel 2017, Gasperini nel 2018)

I meno pagati della serie A-Tim 2015/2016
1) Giampaolo (Empoli): 0,2 milioni (scadenza 2018)
2) Castori (Carpi): 0,25 milioni (scadenza 2016)*
3) Stellone (Frosinone): 0.35 milioni (scadenza 2016)
4) Maran (Chievo Verona): 0,4 milioni (scadenza 2018)
5) Mandorlini (Hellas Vr): 0,6 milioni (scadenza 2017); Reja (Udinese): 0,6 milioni (scadenza 2016)

* il 28 settembre il patron del Carpi FC (l’imprenditore del settore tessile Stefano Bonacini), al debutto in serie A, ha esonerato Fabrizio Castori per Giuseppe Sannino, che incasserà una cifra vicina ai 150 mila euro fino al termine della stagione.

In mezzo ai top/flop ci sono altri 7 allenatori compresi tra i 900 mila euro di Di Francesco al Sassuolo calcio e i 700 mila euro di Zenga alla Samp.

fonte: elaborazione dati agenzia Sporteconomy.it

Previous post

Il Genoa Cfc sempre più a stelle strisce. Formazione esportata negli States

Next post

Malagò smentisce candidatura a sindaco di Roma, ma Renzi e PD pronti a rilanciare

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.