All newsAltri eventiAziendeBrandCalcioCalcioDigital Media SportDiritti di immagineEconomia E PoliticaFootball Jerseyhome pageIstituzione e AttualitàMarketingMerchandising LicensingPrurito calcisticoPubblicitàPunto e a CapoSerie A - Serie BSponsorshipSport BusinessTecnologia

Nervi tesi in casa Inter per la sponsorship di maglia di Digitalbits

(di Giuseppe Berardi) – Problemi tra l’FC Inter e il main sponsor DigiltalBits per il presunto ritardo di alcuni pagamenti relativi al nuovo accordo di sponsorizzazione siglato tra le parti. La società nerazzurra lo scorso anno ha sottoscritto un contratto del valore di 85 milioni di dollari per quattro con DigiltalBits. Quest’ultima è passata dall’esser sponsor di manica a sponsor di maglia con la qualifica anche di global digital banking partner dell’Inter.

Una mossa, quella di non aver rispettato i patti (in casa Digitalbits, per il momento, preferiscono non rilasciare dichiarazioni ma ritengono di poter risolvere la querelle in tempi brevi), che ha irritato, non poco, la società milanese che ha scelto di rimuovere il logo del brand fintech dal sito ufficiale. Scorrendo tra i nomi e loghi dei partner dell’Inter sui canali ufficiali non compare infatti quello dello criptovaluta sviluppata da Zytara Labs.

Per il momento il logo sulle maglie continua ad essere visibile. Nell’amichevole giocata ieri all’Orogel Stadium di Cesena dalla squadra allenata da Simone Inzaghi contro il Lione (OL), lo sponsor era presente sulle divise ma non sui led pubblicitari a bordo campo.

Se la situazione non cambia l’Inter si vedrà costretta a prendere decisioni ancora più drastiche e la prima potrebbe essere quella di rinviare la presentazione della maglia Away prevista nella prima metà del mese di agosto.

Da fonti vicine alla società nerazzurra trapela che le parti sarebbero al lavoro per trovare una soluzione. La criptovaluta creata dal magnate canadese Al Burgio nel 2022 ha visto perdere enormemente il suo valore. Rispetto a quando è stata lanciata la moneta digitale, il suo valore oggi è al di sotto di 1/10.

Una faccenda davvero complicata per il club calcistico in quanto un cambio di sponsor di maglia in corsa sarebbe molto difficile. Il lancio della divisa Home dell’Inter è già avvenuto, con un evento organizzato dalla Nike, fornitore e partner tecnico dei nerazzurri, in grande stile e di conseguenza sono state già vendute molte maglie dove campeggia frontalmente il logo della criptovaluta.

DigiltalBits è sponsor di maglia anche dell’AS Roma ma per ora non si segnalano tensioni con il club giallorosso. C’è da dire però che il valore del contratto con la Roma è nettamente inferiore a quello siglato con l’Inter.

Previous post

Iga Swiatek protagonista della nuova campagna di Rolex

Next post

Piacenza calcio (Lega Pro): maglia stagione 2022/23 nel segno della tradizione

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.