All newsAltri eventiAziendeFederazioni ItalianeIstituzione e AttualitàMoto GPMotoriSport BusinessSport Federazioni

Moto3: Prime prove libere per il 3570 Team Italia a Le Mans

Al Circuit Bugatti di Le Mans il 3570 Team Italia si è ripresentato in pista con la formazione titolare al gran completo formata da Lorenzo Petrarca e Stefano Valtulini, impegnati in prove comparative di messa a punto nelle prime due sessioni di attività che hanno visto il capoclassifica di campionato Brad Binder (KTM) in 1’43″365 autore del miglior riferimento cronometrico di giornata.

Lasciatosi alle spalle la caduta in gara e conseguente contusione ad un piede rimediata a Jerez, Lorenzo Petrarca ha progressivamente ritoccato i propri tempi sul giro passando dall’1’47″116 della mattinata all’1’45″861 conseguito nel pomeriggio (31°), evidenziando un ampio margine di miglioramento.

Al rientro dopo lo stop di Jerez causato dall’infortunio alla spalla sinistra, Stefano Valtulini (33°) ha vissuto una prima giornata di prove tra alti e bassi: autore del 28° tempo nella FP1 in 1’46″121, il pilota bergamasco non ha potuto migliorarsi nel pomeriggio in seguito ad una caduta senza conseguenze all’uscita del ‘Raccordement’ che immette sul breve rettilineo dei box.

Lorenzo Petrarca (3570 Team Italia – Mahindra MGP3O #77) 31°, 1’45″861

“Con la moto ho lo stesso buon feeling di Jerez ed il miglioramento evidenziato tra una sessione e l’altra dimostra che la strada è quella giusta. Per domani dovrò indovinare un buon giro in qualifica per partire più avanti possibile, cercando inoltre di percorrere più giri possibili insieme ad altri piloti per capire meglio le reazioni della moto e dove possiamo migliorarci“.

Stefano Valtulini (3570 Team Italia – Mahindra MGP3O #43) 33°, 1’46″121

“La spalla è all’80 % del completo recupero, ma sono convinto che presto arriveremo al 100 %: rispetto a Jerez in sella non avverto più dolore, buon segno per il prosieguo del weekend. Questa mattina siamo partiti bene e c’era il potenziale per migliorarci nel pomeriggio, ma nella seconda sessione sono finito a terra. Stavo forzando in uscita dalla curva che immette sul rettilineo dei box, ho aperto il gas prima del solito e così ho perso senza preavviso il posteriore. In ogni caso nessun problema e sarò pronto per domani, peccato soltanto aver perso tempo prezioso per provare“.

Emanuele Ventura (3570 Team Italia – Team Manager)

“In termini di messa a punto possiamo dire di essere abbastanza a posto ed i nostri piloti hanno recuperato dai problemi fisici accusati nelle ultime settimane. Lorenzo cercherà domani di seguire altri piloti al fine di capire meglio il suo potenziale e migliorarsi ulteriormente. Per quanto riguarda Stefano, il suo bilancio è inficiato dalla caduta nella seconda sessione: fortunatamente non si è fatto nulla, ma ha perso tempo prezioso per poter scalare posizioni in graduatoria. In linea di massima siamo in ogni caso fiduciosi di migliorarci ulteriormente domani“.

Previous post

Paddy Power a Leicester con un bus scoperto e i FANtastic Foxes

Next post

Il Cagliari e la Sardegna tornano finalmente in A

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.