About The RugbyAll newsAltri SportConiFederazioni ItalianeIstituzione e AttualitàRugbySport BusinessSport Federazioni

L’unveiling della FIR per il Six Nations 2016

Il conto alla rovescia per l’RBS 6 Nazioni è entrato nel vivo oggi al Salone d’Onore del CONI di Roma, dove il Presidente federale Alfredo Gavazzi, insieme al CT Brunel ed al capitano Azzurro Sergio Parisse, ha presentato ai media l’edizione 2016 del Torneo.

Al fianco del massimo dirigente federale e dei due rappresentanti dela Squadra Nazionale il Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, che ha presentato la partnership tra la FIR ed il proprio dicastero il Presidente di Cariparma Credit Agricole Ariberto Fassati che ha ricordato la partnership decennale tra la Federazione ed il gruppo bancario ed Alessandro Araimo, Senior Vice President & COO Discovery Southern Europe: Araimo ha presentato le numerose novità per il Torneo, a cominciare dalla diretta in simulcast delle partite dell’Italia su DMAX Canale 52 e Deejay TV, canale numero nove del digitale terrestre.

Il Presidente federale ha ribadito nel proprio del corso intervento “l’importanza strategica del Torneo per proseguire nella crescita del nostro movimento” e le numerose iniziative che anche quest’anno faranno da contorno alle due sfide interne dell’Italia all’Olimpico di Roma, organizzate da FIR in partnership con CONI Servizi: il Terzo Tempo Peroni Village, spazio d’incontro per i fans di Italrugby, viene affiancato da un nuovo luogo d’incontro virtuale, l’app ufficiale di FIR disponibile proprio da oggi per i principali sistemi operativi.

“A Sergio ed a tutti gli Azzurri voglio rivolgere il più sincero in bocca al lupo. Abbiamo una squadra giovane, con tre atleti provenienti dall’Eccellenza, che si conferma momento cruciale nel percorso di formazione federale” ha dichiarato il Presidente della FIR, ricordando poi gli oltre cinquantamila biglietti già staccati all’Olimpico per la sfida di domenica 14 febbraio contro l’Inghilterra.

“Il 6 Nazioni è un torneo straordinario perché imprevedibile” ha commentato il CT della Nazionale, Jacques Brunel. “Arriviamo a questo 6 Nazioni con diverse assenze e molti volti nuovi. Perché non essere la sorpresa di questa edizione?”.

Sergio Parisse, 114 caps e capitano di lungo corso della Nazionale, recentemente eletto miglior giocatore del Top14 francese 2015, ha a sua volta evidenziato i tanti volti giovani nel gruppo che approccia il Torneo: “Mi aspetto tanta voglia ed entusiasmo dai nuovi giovani. Creare false aspettative sarebbe sbagliato: peccheremo un po’ d’esperienza ma se giocheremo al massimo livello potremo mettere in difficoltà chiunque. Sara’ un 6 Nazioni difficile, inizieremo contro Francia e Inghilterra, due squadre molto forti. Ma c’è la volontà di dare il nostro meglio e iniziare questo torneo con delle buone prestazioni” ha detto il numero otto dell’Italia e dei Campioni di Francia dello Stade Francais”.

fonte: Federugby.it

Previous post

Edison e Fir insieme per il nono anno consecutivo

Next post

Bufera sul calcio: 64 indagati

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.