All newsAltri eventiAziendeBrandCalcioEconomia E PoliticaEventiFootball Jerseyhome pageIstituzione e AttualitàMarketingMerchandising LicensingPubblicitàPunto e a CapoSerie A - Serie BSponsorshipSport Business

La terza maglia dell’Hellas Verona gioca sul verde, ricorda Dante e il tema della sostenibilità ambientale

Il percorso alla scoperta dei kit gara 2021/22, dopo aver svelato quelli Home e Away, ha il suo punto di arrivo nel kit Third. Il primo, ideato da Macron ed Hellas Verona FC, ad avere il verde come colore protagonista. Un colore che debutta sulle maglie della squadra di Verona, così come è al debutto la tecnologia ‘green’ che ne contraddistingue la fabbricazione.

Se l’Home Kit (con le Arche Scaligere simbolo della famiglia che ha accolto Dante Alighieri nella nostra città) e quello Away (con i colori di Verona e la frase della Divina Commedia sul fondo) avevano importanti riferimenti alla figura del Sommo Poeta, il Kit Third è interamente dedicato a lui e alle più antiche tradizioni della città di Verona. E’ addirittura antecedente alla presa del potere da parte degli Scaligeri, infatti, l’istituzione di una corsa che si tiene tutt’oggi nella nostra città: il Palio del Drappo Verde.

Il Palio del Drappo Verde di Verona è considerato la corsa organizzata – tra quelle ancora attive – più antica del mondo, affondando le sue radici nel lontano 1208, quando Ezzelino II da Romano, sconfitti i conti guelfi di San Bonifacio e divenuto Podestà di Verona, decise di festeggiare il grande evento organizzando una corsa. Al vincitore della gara a piedi, appunto, veniva consegnato un drappo di stoffa verde lungo 12 metri, simbolo di eterna gloria agli occhi di Verona. La fama del Palio era al suo culmine proprio durante la permanenza di Dante a Verona, che lo cita parlando del suo incontro con Brunetto Latini nel Canto XV dell’Inferno. Lo stesso Brunetto viene paragonato al vincitore del Drappo.

Il Drappo è “verde”, così come verde è l’attenzione del club e di Macron alla sostenibilità ambientale. La nuova Third, infatti, è stata realizzata utilizzando tessuto Eco-Softlock, un poliestere al 100% proveniente da plastica riciclata e certificato dal Global Recycled Standard. Una maglia eco-fabric che è un preciso messaggio di sostenibilità e rispetto per l’ambiente. E verde è anche il risultato della fusione tra i tradizionali giallo e blu, che dominano le maglie da casa e da trasferta.

Previous post

Nuovo accordo milionario tra gli All Blacks e il gigante petrolchimico Ineos

Next post

L'Italnuoto lascia Tokyo 2020 con sei medaglie. Barelli lancia un monito al Governo sui fondi per lo sport

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.