All newsAziendeBetting & GamingCalcioCalcioCalcio.InternazionalePremier LeaguePrurito calcisticoPubblicitàSponsorshipSport BusinessSport e Scommesse

La FA inglese tira le orecchie a Paddy Power e all’Huddersfield

Guai in arrivo per il betting partner Paddy Power e per l’Huddersfield Town per la “bravata” della maxi sponsorizzazione di maglia.

La Federcalcio inglese (FA) ha messo sotto indagine l’Huddersfield Town per cattiva condotta, dopo aver rilevato che il club (impegnato quest’anno in Championship) ha violato il regolamento per le sponsorizzazioni. A essere contestato, riporta IGamingBusiness, è il logo del bookmaker Paddy Power apparso sulle maglie dei giocatori con dimensioni eccessive, nel corso dell’amichevole pre-campionato giocata a metà luglio con il Rochdale.

La FA ha ricordato che le sponsorizzazioni sono consentite sulla parte anteriore della maglia solo se non superano uno spazio di 200 centimetri quadrati. Il club e il bookmaker hanno però rivelato che il logo “sproporzionato” era una trovata pubblicitaria per la campagna “Save Our Shirt” portata avanti dalla società di scommesse. La maglia dell’Huddersfield per la stagione 2019-2020 non porta in realtà alcun marchio Paddy Power.

Il bookmaker ha chiesto agli altri operatori di fermare le sponsorizzazioni di maglia e ha trovato il supporto di un certo numero di club, tra cui il Southend United e la squadra scozzese del Motherwell. L’Huddersfield, intanto, avrà tempo fino al 16 agosto per rispondere alle accuse della Federcalcio. (fonte: Agipronews)

Previous post

La Lega Serie A si affida a Genius Sports Group per la raccolta dati per gli operatori del betting fuori Italia

Next post

Cosa ci riserverà la nuova stagione di serie A?

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.