All newsAltri eventiAltri impiantiIstituzione e AttualitàSerie A - Serie BSport BusinessSport CityStadi di calcio

Il Viola Park prende forma. Inaugurazione entro Natale 2022

(di Mattia Celio) – Il Presidente della Fiorentina, Rocco Commisso (nella foto), ha svolto, nei giorni scorsi, un nuovo sopralluogo nel cantiere della struttura che si sta edificando a Bagno a Ripoli, al confine con Firenze. L’impianto, presentato nell’ottobre 2020 e risultato dello studio Marco Casamonti & Partners, sarà composto da 10 campi in erba naturale, di cui uno da 1500 e uno da 3000 posti a sedere e ospiterà tutte le categorie: dalla prima squadra alle giovanili, fino alla Fiorentina femminile. Saranno presenti anche uffici, hotel, ristoranti, sala conferenze e padiglioni per gli eventi. Tutto su un’area di 25 ettari totali.

Dopo alcuni mesi di ritardo, dovuti ad una lunga serie di permessi e ai lavori di livello archeologico e di bonifica, costati rispettivamente un milione di euro e 400mila euro, i lavoro sono ripresi spediti. Sulla situazione attuale è intervenuto l’architetto Marco Casamonti, anche lui presente al sopralluogo insieme alla famiglia Commisso: “In 15 mesi saranno completati i primi tre edifici, quelli per i giovani, per le donne e il media center, oltre alle ville. Mentre gli edifici per la prima squadra maschile e il resto in 18 mesi. Si tratta di un investimento che inizialmente doveva essere di 70 milioni, ma che è già arrivato a quota 87”.

Anche il Presidente della società viola è intervenuto e ha dato già una possibile (o quasi certa) data per la tanto attesa inaugurazione : “Firenze diventerà un modello per tutti. Se ne sono accorti anche i vertici dello sport, tanto che dopo Gravina e Dal Pino, a Bagno a Ripoli arriverà in visita anche il presidente del Coni Malagò. La palazzina del settore giovanile sarà pronta a giugno prossimo, per quella della prima squadra servirà qualche mese in più, ma la data per la grande inaugurazione è già cerchiata di rosso: Natale 2022”. Per fare in modo che ciò avvenga la società può contare sulla collaborazione di 150 operai, grazie ai quali il centro sportivo viola è diventato il più grande cantiere in suolo toscano.

Altra particolare attenzione è rivolta alla questione parcheggi, di competenza comunale, sulla quale sia Commisso che Casamonti sperano che il comune di Bagno a Ripoli dia il proprio consenso per il terreno e che quello di Firenze realizza la tramvia come opera primaria, in modo tale da facilitare l’arrivo al Viola Park. Come ha dichiarato Francesco Casini, sindaco di Bagno a Ripoli: “Col Comune di Firenze stiamo provvedendo a realizzare la linea tramviaria ed il parcheggio scambiatore che interesseranno il Viola Park”.

“In 90 anni la Fiorentina non ha mai avuto una struttura così di proprietà – ha dichiarato il presidente Commisso – Realizzarla è un orgoglio per la mia famiglia e, credo, debba essere un orgoglio per tutti i fiorentini”. La Fiorentina, dunque, è vicina a quello che tutti i tifosi sperano possa essere un nuovo inizio, non solo sul piano strutturale ma anche sportivo. Ultimo trofeo conquistato è la Coppa Italia della stagione 2000-2001. Ben 20 anni fa.

Previous post

CON CR7 IL VALORE DEL BRAND MANCHESTER UNITED DECOLLA NEL MONDO

Next post

SARA’ BWIN IL PARTNER UFFICIALE DI EUROPA LEAGUE E EUROPA CONFERENCE LEAGUE 

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.