All newsAltri eventiAltri impiantiAltri SportConihome pageIOCIstituzione e AttualitàSport BusinessSport FederazioniSport.Business

I numeri di Pescara2015, prima edizione dei Giochi del Mediterraneo sulla spiaggia

La città di Pescara, dopo aver superato la concorrenza della municipalità di Marsiglia, è stata scelta dalla CIJM (Comitato internazionale dei Giochi del Mediterraneo) per ospitare la prima edizione dei Giochi del Mediterraneo sulla Spiaggia, l’evento sportivo in programma dallo scorso 28 agosto al 6 settembre, che vede la partecipazione di oltre 1.330 tra atleti e delegati dei Comitati Olimpici di 24 Paesi dei 3 continenti pronti a misurarsi in 11 discipline sportive nei 10 giorni di gare.

 

Il Comitato organizzatore Pescara 2015 composto dai rappresentanti del Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), del Comune di Pescara, della Regione Abruzzo, sotto l’egida del Comitato internazionale dei Giochi del Mediterraneo (CIJM) ha organizzato un efficiente sistema di informazione che ha nel portale www.pescara2015.it il suo punto di forza: dinamico, completo e ricco di dettagli, è strutturato in diverse sezioni, con aggiornamenti quotidiani, nuovi comunicati stampa, risultati, curiosità, esame dettagliato dei documenti, dei servizi speciali sugli avvenimenti e sugli eventi organizzati, inclusi foto e video.

 

I Giochi del Mediterraneo sono trasmessi in diretta e differita da RAI Sport 1 e Rai Sport 2

 

NUMERI E CURIOSITA’ DI PESCARA 2015

24 Nazioni partecipanti

Albania, Algeria, Andorra, Bosnia-Erzegovina, Cipro, Croazia, Egitto, Spagna, Francia, Grecia, Italia, Libano, Libia, Malta, Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Marocco, Monaco, Montenegro, San Marino, Serbia, Slovenia, Siria, Tunisia, Turchia.

11 Discipline

Aquathlon, Beach Handball, Beach Soccer, Beach Tennis, Beach Volley, Beach Wrestling, Finswimming, Canoe Ocean Racing, Open Water Swimming, Rowing Beach Sprint, Water Ski.

906 Atleti (601 uomini, 305 donne)

430 Staff delegazioni Olimpiche

200 Arbitri e Giudici

500 Ospiti e Vip

120 Giornalisti

500 Volontari

66 cerimonie di premiazione

400 medaglie

10 giorni di gare

 

Numero di atleti per nazioni

Italia (104), Algeria (100), Grecia (89), Tunisia (82), Turchia (76), Francia (70), Egitto (60), Slovenia (47), Marocco (46), Libia (41), Cipro (36), Albania (31), Siria (27), Libano (21), Malta (21), Serbia (16), Croazia (14), Spagna (11), Bosnia (8), San Marino (7), Andorra (3), Monaco (3), Macedonia (2), Montenegro (2).

Squadre e atleti per disciplina

Aquathlon (29 atleti; 15 uomini, 14 donne)

Beach Handball (10 squadre maschili, 5 femminili; 145 atleti, 95 uomini e 50 donne)

Beach Soccer (12 squadre maschili, 140 atleti)

Beach Tennis (57 atleti; 31 uomini, 26 donne)

Beach Volley (106 atleti; 58 uomini, 48 donne)

Beach Wrestling (75 atleti; 55 uomini, 20 donne)

Finswimming (108 atleti; 63 uomini, 43 donne)

Canoe Ocean Racing (40 atleti; 23 uomini, 17 donne)

Open Water Swimming (63 atleti; 37 uomini, 26 donne)

Rowing Beach Sprint (91 atleti; 52 uomini, 39 donne)

Water Ski (52 atleti; 32 uomini, 20 donne)

 

– Beach Handball (145), Beach Soccer (140), Finswimming (108) e Beach Volley (106) sono le discipline che portano in gara il maggior numero di atleti.

– Beach Handball (50), Beach Volley (48), Finswimming (43) e Rowing Beach Sprint (39) hanno il maggior numero di donne.

– Beach Soccer è l’unica disciplina solo al maschile. Aquathlon è la più equilibrata tra uomini e donne (15-14).

 

 SITI DI GARA E ALTRE LOCATIONS

1 Stadio del Mare e zona antistante; si disputeranno le seguenti discipline: Aquatlhon, Beach Tennis, Beach Volley, Water Sky, Open Water Swimming, parte delle gare di Finswimming.

2 Arena del Mare e zona antistante; si disputeranno le seguenti discipline: Beach Handball, Beach Soccer, Beach Wrestling, Canoe Ocean Racing, Rowing Beach Sprint).

3 Piscine Le Naiadi; si disputerà una parte delle gare di Finswimming).

 

Tutti i campi di gara, dotati di circa 2000 posti a sedere, dispongono di tribune dedicate ai giornalisti e operatori Tv, autorità, sponsor e delegazioni sportive.

 

Ai tre siti di gara si aggiunge il complesso del Porto Turistico “Marina di Pescara” che ospiterà il Main Press Center (MPC), l’International Broadcasting Centre (IBC), la Medals Plaza (dove avverranno quasi tutte le premiazioni) e il Fun&Food Village, il villaggio del divertimento che ogni sera si animerà di esibizioni, spettacoli e stand gastronomici.

 

Il LOGO

Tre terre, tre popoli, un unico mare: cerchi e colori raccontano in maniera efficace la storia dei popoli del Mediterraneo. Sono questi i concetti intorno ai quali si è sviluppato il logo dei Giochi del Mediterraneo Pescara 2015. I tre continenti, Europa, Asia e Africa, con i loro tre popoli, si stringono in cerchio intorno allo stesso mare, un’unica cultura definita da tre colori dominanti. Tre mezzelune che richiamano tre piccoli cerchi che a loro volta testimoniano i milioni di individui che si fanno popoli e che finiscono per dare vita a un unico cerchio multiforme e variegato, figura principale e unificatrice, capace di riunire in una identità comune, senza gerarchie. Ad attrarre al centro le tre terre e i tre popoli, come spinti dalla forza centripeta della condivisione; è una corte comune, un mare di mezzo: il Mediterraneo che ci ricorda che tutti i paesi che vi si affacciano sono discendenti di un unico antenato, il popolo dei Pelasgici, la Stirpe del Mare di Mezzo, gli uomini liberi del Mare.

Un logo con molte gradazioni che si ispirano alle diverse culture, religioni e società che, condividendo i valori dello sport, trasformano le differenze in bellezza e ricchezza comune: l’energia del giallo, la riflessione profonda invocata dall’azzurro, la libertà evocata dal verde, sono i tre colori dominanti che identificano la Civiltà Mediterranea, l’identità collettiva e orgogliosa dell’Essere Mediterraneo.

 

LE MASCOTTE di Pescara 2015

Si chiamano “Pescarino” e “Pescarina”, rappresentano due simpatiche stelle marine e sono le mascotte ufficiali dei prossimi Giochi del Mediterraneo sulla Spiaggia Pescara 2015.

Disegnate e realizzate dal giovane Matteo Signore, ventenne artista dell’Accademia del Fumetto di Pescara, Pescarino identifica una stella marina prima annoiata e distratta, poi inebriata dalla trepidante attesa di assistere al grande evento internazionale; Pescarina, sua compagna di viaggio in questa avventura, incarna l’orgoglio di abitare i fondali del Mediterraneo e di partecipare a momenti di incontro tra i popoli del suo mare.

 

MILESTONES

aprile 2013 presentazione della candidatura Pescara 2015

giugno 2013 assegnazione a Pescara dei Giochi del Mediterraneo sulla Spiaggia 2015 (Mersin, Turchia).

aprile 2014 costituzione del Comitato Organizzatore Pescara 2015 e prima visita della Commissione di Controllo internazionale

luglio 2014 seconda visita della Commissione di Controllo internazionale e nomina del direttore generale del Comitato Organizzatore

novembre 2014 avvio delle attività da parte del Comitato Organizzatore con visita del Comitato Esecutivo del CIJM

marzo 2015 terza visita della Commissione di Controllo internazionale

maggio 2015 seminario Chefs de Mission

giugno 2015 presentazione delle Mascotte

luglio 2015 presentazione dell’inno ufficiale, divise dei volontari, calendario gare, draw (Beach Handball e Beach Soccer)

 

 

IL COMITATO ORGANIZZATORE PESCARA 2015

Il Comitato Organizzatore dei Giochi del Mediterraneo di Pescara 2015 (OCMBG 2015/COJMPP 2015) è responsabile per la preparazione, l’organizzazione e lo svolgimento dei Giochi. La sede operativa del Comitato è ospitata negli spazi del Circolo Aternino, storico palazzetto della città situato in piazza Garibaldi.

Marco ALESSANDRINI (Presidente, Sindaco Comune Pescara)

Luciano D’ALFONSO (Vice Presidente, Presidente Regione Abruzzo)

Giovanni MALAGO’ (Vice Presidente, Presidente CONI)

Roberto FABBRICINI (Consigliere, Segretario Generale CONI)

Enzo DEL VECCHIO (Consigliere, rappresentante Comune di Pescara)

Tommaso VESPASIANO (Consigliere, rappresentante Comune di Pescara)

Mario MAZZOCCA (Consigliere, rappresentante Regione Abruzzo)

 

Il Comitato Operativo Ristretto (COR)

Enzo DEL VECCHIO (Vice Sindaco di Pescara), Giuliano DIODATI (Assessore comunale allo Sport), Enzo IMBASTARO (Coni Abruzzo).

Guglielmo PETROSINO Direttore Generale

Saverio FRITTELLA Direttore Esecutivo Area Comunicazione e Technology

Silvano SECA Direttore Esecutivo Area Tecnica e Sport.

Previous post

Rio2016: tante idee, poche certezze. FIDAL a colloquio con Malagò (CONI)

Next post

F.1: giro d'affari da 4 miliardi di sterline e 300 sponsor coinvolti

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.