All newsAziendeEconomia E Politicahome pageIstituzione e AttualitàPubblicità

I gelati artigianali Grom entrano nella galassia Unilever

Dal sogno di aprire un semplice negozio di gelati artigianali allo “spottone” di Matteo Renzi (con il carrettoni di gelati Grom nel cortile di Palazzo Chigi per rispondere all’Economist con un pizzico di ironia nell’estate 2014) fino alla notizia, ormai ufficiale, dell’acquisizione da parte della multinazionale Unilever.

Un gigante anglo-olandese da quasi 50 miliardi di fatturato, che ha annunciato di aver comprato Grom, il marchio del gelato fondato nel 2003, a Torino, da Federico Grom e Guido Martinetti.

Questa realtà aziendale, caratterizzata dalla produzione di gelati artigianali, può vantare, in Italia e nel mondo, ben 67 negozi monomarca.

Un altro pezzo di Italia e di made in Italy quindi se ne va. L’acquisizione, spiega il colosso anglo-olandese, andrà a rafforzare il portfolio nella categoria gelati, dove è già presente con Algida, Carte D’or, Cornetto, Ben & Jerry’s e Magnum. Il business Grom resterà però autonomo e continuerà ad essere gestito dai due fondatori (occupano più di 600 dipendenti per un giro d’affari stimato in 30 milioni di euro).

Previous post

La promozione dello sport giovanile all'Expo 2015

Next post

Roma2024: parte il sito ufficiale nel segno della Grande Bellezza

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.