All newsAziendeCalcioCalcioCalcio.Internazionalehome pageIstituzione e AttualitàLiga BBVALigue 1Premier LeagueSponsorshipSport Business

Huawei cresce in Europa attraverso le sponsorship del calcio

Un interessante articolo pubblicato da TuttoCalcioEstero.it ha acceso i riflettori sull’ascesa del brand Huawei attraverso il volano delle sponsorizzazioni calcistiche.

Huawei ha deciso di espandersi ed ottenere maggiore visibilità nel settore calcistico. Negli ultimi tre anni sono stati messi a segno accordi commerciali con i più grandi club europei: oltre al Milan, Ren Zhengfei, proprietario del colosso cinese delle tlc, ha seguito Wang Jianlin (fondatore e proprietario di Dalian Wanda, company cinese che ha acquisito oltre un anno fa per più di 1,05 miliardi di euro il gruppo Infront Sports & Media) anche all’Atletico Madrid, di cui è proprietario al 20%; Huawei è diventato partner commerciale sia dei colchoneros che della Liga spagnola. L’accordo vige dal 2013, ed è stata creata un’app per smartphone, la LFP’s official APP, con la quale gli utenti sono in grado di seguire in tempo reale le informazioni riguardanti il campionato spagnolo.
 Huawei si è scelta un partner commerciale in ogni lega europea: in Premier League vi è l’Arsenal FC, mentre in Ligue1 i campioni in carica del PSG. In Bundesliga, dal 2014, è stato firmato un accordo da tre anni con il Borussia Dortmund. Sempre nel 2014 sono state avviate partnership con l’Ajax; i lanceri  hanno in Huawei il secondo partner commerciale cinese, l’altro gruppo si chiama Sengled, ed è specializzato nella produzione di tecnologie al neon. L’ultimo accordo, ufficializzato la scorsa estate, è stato stipulato con il Benfica, campione in carica della Primeria Liga.

In italia già da alcuni anni è legata come sponsor all’AC Milan.

Il marchio Huawei in Europa è finito sulle maglie dei turchi del Galatasaray, ed è diventato sponsor ufficiale di tre club al di fuori del vecchio continente, ovvero del Club Amèrica (Messico), del Santa Fe (Colombia), fino a giungere in Oceania, più precisamente in Nuova Zelanda, con il Whellington Phoenix.

Previous post

I Gunners conquistano la leadership provvisoria della Premier

Next post

Nesta (Miami FC) racconta l'esperienza nel soccer statunitense

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.