All newsAltri eventiAziendeBrandCalcioCalcioCalcio.InternazionaleDiritti di immagineEconomia E Politicahome pageIstituzione e AttualitàLiga BBVAMarketingSponsorshipSport Business

FC BARCELONA: L’ADDIO DI MESSI CONTINUA A PESARE SUI CONTI DEL CLUB

(di Mattia Celio) – Non è un buon momento per il Barcellona “post Messi”, non solo per i risultati poco soddisfacenti in campionato (9 punti in 5 partite e a -7 dalla vetta), ma per le perdite economiche a causa dell’addio del campione argentino. Secondo uno studio elaborato dalla consulenza Brand Finance, l’uscita della “Pulce” ha causato al club catalano la riduzione dell’11% del suo valore di marchio, cioè di 1.266 milioni di euro.

Lionel Messi è stato la punta di diamante del Barcellona negli ultimi 15 anni. La sua presenza sul campo, le sue magie con i piedi e i suoi tiri non potenti ma perfettamente precisi come nessun’altro hanno portato nel palmares catalano 35 trofei. Grazie a lui, inoltre, il Barcellona è diventato un autentico marchio di fabbrica a livello mondiale, avendo trovato il sostegno di sponsorizzazioni provenienti da Europa, Asia e America. La vendita delle sue maglie ha portato nelle casse del club di Joan Laporta milioni di euro.

Secondo il rapporto riportato da ‘Fc Barcelona Noticias’, l’addio di Messi ha causato al Barça 77 milioni di euro solo per la presenza di ‘La Pulga’, a cui si aggiungono altri 43  per la vendita di magliette e altri prodotti di marketing e 17 milioni per le entrate del giorno della partita e dei risultati sul campo. Per un totale di 137 milioni di euro. Numeri destinati ancora a salire.

Durante la sessione estiva di calciomercato, la dirigenza ha portato alla corte di Koeman giocatori del calibro di Memphis Depay e, soprattutto, Sergio ‘El Kun’ Aguero. Giocatori che non hanno bisogno di presentazioni, ma che molto difficilmente riusciranno, per la vendita della maglia, a raggiungere le cifre astronomiche a cui portava la ‘Messi 10’. Considerando poi che Rakuten e Beko non hanno rinnovato e, con molta probabilità, smetteranno di sponsorizzare la maglia catalana. Nonostante i manager siano alla ricerca di un accordo (probabile sui 250 milioni di entrate) la situazione non porta ancora all’ottimismo.

Altra questione su cui potrebbe pesare la partenza di Messi sarà anche il numero di presenze di spettatori al ‘Camp Nou’. Ma gli effetti sono iniziati a farsi sentire fin da subito: si prevedono cali molto gravi che potrebbero raggiungere i 40 milioni di euro, 26.000 membri si sono ritirati in questa stagione e, su un totale di 83.500 abbonati, il Barça ne avrà solo 57.262. Nonostante al ‘Camp Nou’ i tifosi possano entrare solo al 50% della capienza, molto difficile lo stadio potrà rivedere la carica dei quasi 90 mila a partita anche dopo il coronavirus.

Previous post

Nuoto: Europei Roma2022. Delegazione italiana a Budapest guidata dal direttore Bruno Campanile

Next post

L'ARSENAL ENTRA IN PARTNERSHIP CON LA PIATTAFORMA ETORO

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.