All newsAltri eventiAltri SportAltro MotoriAziendeFormula 1home pageIstituzione e AttualitàMotoriSport Business

F1: Fair play Marchionne (FCA) dopo crash Mercedes in Spagna

Il presidente della FCA, Sergio Marchionne, ha parlato ai microfoni di Sky Sport F1 HD nel post gara del GP di Spagna (Circuit de Catalunya – 16 curve per 4.655 metri a giro per 66 rounds). Prossima prova MonteCarlo domenica 29 maggio 2016.

Sebastian Vettel (team Ferrari F.1) è arrivato sul podio dietro a Kimi Raikkonen (altro ferrarista) e a Max Verstappen (Red Bull) alla prima vittoria (è il più giovane pilota nella storia della F1 a vincere: 18 anni, 7 mesi e 15 giorni), dopo essere subentrato al driver Kvyat. Una vittoria determinata anche dal crash delle due Mercedes di Lewis Hamilton e di Nico Rosberg alla terza curva del tracciato spagnolo.

 

Un po’ di positività ha detto Maurizio Arrivabene (direttore scuderia Ferrari)
Non è male avere due piloti sul podio, è importante. Detto questo, è altrettanto importante il come ci siamo arrivati. Capisco benissimo che anche noi abbiamo avuto sfortuna in passato, mi spiace sia successo oggi alla Mercedes, fa parte dello sport, quindi, la vita continua. La cosa importante, è che noi dobbiamo migliorare di molto la vettura, perché adesso abbiamo due gare impegnative, Monte-Carlo e poi il Canada e tutti i miglioramenti che dobbiamo apportare alla macchina, bisogna farli velocemente, i ragazzi devono nuovamente migliorare la vettura, non siamo ancora al punto necessario, tutto lì.
La Ferrari può ancora lottare per il mondiale?
Si, ovviamente, è oggi ha aiutato molto. Come ha aiutato la Mercedes nel passato, dalla prima gara in Australia, poi, tutti i problemi che abbiamo avuto nelle gare dopo. Da una parte non ci voleva, dall’altra sono contento che sia successo. Mi spiace per la Mercedes, ma ha dato a noi un grandissimo respiro per andare avanti.
Cosa ha pensato vedendo le immagini dello scontro fra Hamilton e Rosberg?
Niente. Io ho zero piacere o gioia nel rivedere altre squadre incasinate. Non ho dimostrato emozioni quando abbiamo fatto casino noi qui e preferisco non farlo per gli altri e non sono cose piacevoli. Stavo guardando la faccia di Dieter Zetsche e Niki Lauda e non erano contenti. La mia opinione, è che si è trattato di un incidente non necessario, se si poteva evitare, si doveva evitare, sarebbe stata una gara diversa e la Ferrari non sarebbe uscita così bene. Quindi, dobbiamo essere onesti con noi stessi, per il momento accetto il podio e ringrazio tutti.

 

Previous post

Power Index calcio: Silvio Berlusconi ancora influencer nr. 1

Next post

Pacco sospetto all'Old Trafford. Spettro terrorismo nel calcio inglese

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.