All newsAltri eventiAltri impiantiCalciohome pageIstituzione e AttualitàOsservatorio PoliticoParigi2024Serie A - Serie BStadi di calcio

Berdini lascia la giunta Raggi: “…Mentre le periferie sprofondano si pensa allo stadio”

Divorzio all’italiana in casa M5S. Un nuovo assessore della giunta capitolina lascia dopo la gaffe del doppio audio ripreso dal quotidiano La Stampa. Ma non si lascia bene con i pentastellati, anzi volano gli stracci. Una vero e proprio psico-dramma e segnali inquietanti (oltre che dichiarazioni al vetriolo) arrivano anche dall’ex assessora Muraro,

L’assessore all’urbanistica Paolo Berdini infatti lascia la giunta Raggi in netta polemica con la sindaca, accusando che “mentre le periferie sprofondano si pensa allo stadio (della Roma a Tor di Valle, nda). E’ una cosa già accaduta nel M5S, replica il vicepresidente della Camera Di Maio, che invita ad “avere il coraggio di dire le cose buone fatte e non diffamare soltanto”.

E sullo stadio sottolinea che “il progetto è cambiato, l’obiettivo ora è un progetto sostenibile”. Intanto, in un’intervista l’ex assessora Muraro dice che “c’è all’opera un gruppo trasversale di affaristi dentro e fuori il Movimento” e per questo invita la sindaca ad essere di nuovo se stessa.

Tra le dichiarazioni di ieri di Berdini di ieri che parla chiaramente di speculazione sul progetto dello stadio e quelle di oggi della Muraro, che, senza veli, calca la mano (“…c’è all’opera un gruppo trasversale di affaristi…”), c’è da prevedere un tappeto di esposti da qui a venire, al di là del fatto che il prossimo 3 marzo arrivi il via libero pentastellato in Comune. Il M5S ha cambiato anche atteggiamento politico rispetto al progetto, ma la partita non sembra per nulla chiusa. 

Previous post

De Laurentiis stuzzica il sistema calcio con l'idea-stadio da 20 mila poltrone in pelle umana

Next post

Real Madrid: offerta da 150 milioni annui da Under Armour

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.