All newsAltri eventiAltri impiantiAltri SportAziendeBetting & Gaminghome pageIstituzione e AttualitàPubblicitàSport BusinessSport e Scommesse

Beltrami (StarCasinò): Forte il legame tra fan degli sport da combattimento e il mondo online da Casinò

Dopo il successo di pubblico ottenuto lo scorso aprile al Pala Alpitour di Torino, arriva la seconda tappa di Oktagon-Bellator (uno show sportivo che mixa kickboxing, thai boxe e MMA), prevista per il 10 dicembre 2016 a Firenze.

Il main event toscano inizierà alle 18 e si svilupperà in tre, adrenalinici atti: le Victory world series, il circuito internazionale di kickboxing, che si disputa in sei tappe nel mondo, la Bellator Kickboxing (caratterizzata da molti dei migliori atleti a livello internazionale), e, infine, la gabbia di Bellator MMA.
Il successo della manifestazione è confermato dalla passione dei fan degli sport da combattimento (se ne stimano ben 6 milioni in Italia con un tasso di crescita non inferiore al 6% annuo), dall’ingresso di importanti sponsor (come per esempio il brand StarCasinò – che fa parte dei 23 marchi di proprietà del gruppo svedese Betsson) e dall’apertura, nel prossimo tardo autunno, del primo canale tv italiano dedicato agli sport da combattimento (Fight Network Italia).

Del futuro di questo mercato sportivo e delle ragioni marketing che hanno portato all’abbinamento sponsorizzativo ne abbiamo parlato con Barbara Beltrami (nella foto), Local Brand manager di StarCasinò (main partner di questo nuovo evento a Firenze).

Barbara Beltrami-StarCasinò

D: Rispetto alla prima edizione di Oktagon-Bellator quale saranno le principali novità?
R: Come per la prima rassegna avremo una visibilità molto forte al centro del tappeto e proseguiamo nella ricerca di una maggiore exposure durante i giorni che precederanno il nuovo evento (il 10 dicembre al Mandela Forum di Firenze). Oltre a una serie di posizioni privilegiate in location, abbiamo allo studio una pianificazione adv sulle reti Rai, che riprenderanno la riunione sportiva. L’accordo con gli organizzatori prevede la main sponsorship della manifestazione, attività above e below the line, e il tutto sarà arricchito da un contest dedicato agli appassionati degli sport da contatto/combattimento.
D: Come è strutturato questo progetto dedicato ai fan di Oktagon-Bellator?
R: Il social contest è stato ribattezzato con il nome di Star Fighting per sfruttare al massimo il nostro brand e abbinarlo all’universo degli sport da combattimento. E’ di fatto un gioco, con registrazione sulla pagina di Facebook e tra gli utenti iscritti verranno estratti alcuni appassionati, che potranno vivere direttamente dal vivo l’esperienza dell’Oktagon-Bellator. Riceveranno i biglietti per la tribuna d’onore e potranno seguire i campioni più affermati fino a pochi minuti dall’ingresso sul tappeto di combattimento.
D: Quanto è importante il target dei fan degli sport da contatto per StarCasinò?
R: Molto, perché abbiamo scoperto che è perfettamente in linea con gli aspetti valoriali degli utenti-tipo della nostra piattaforma di gioco. E’ presente in entrambi l’elemento dell’adrenalina, così come il concetto-filosofia del “vinci o perdi”. Quello che ci ha convinto a proseguire in questa partnership commerciale è l’engagement degli utenti che seguono Oktagon-Bellator.
D: Come è strutturato il mercato dei giochi da Casinò?
R: E’ un mercato molto complesso, con un numero elevato di operatori. Il leader del comparto ha il 10-11%, ma tra gli operatori “pure casinò”, come appunto StarCasinò, siamo tra i player più forti e attivi (con una quota superiore al 2%).
D: Più in generale come vi state muovendo nelle sport-sponsorship?
R: Abbiamo avuto una esperienza importante con la serie B Conte.it nell’ultima stagione e attualmente siamo partner ufficiale del segmento “casinò” del Torino FC in serie A.
D: E nel 2017?
R: Stiamo ricevendo offerte di partnership in diversi mercati sportivi e guardiamo con interesse, per esempio, al mondo dei motori e della velocità, dove possono esserci affinità con il nostro target.
D: Sotto il profilo della strategia di comunicazione come vi muoverete nei prossimi mesi?
R: Puntando su una strategia di brand-positioning, che abbia al centro il divertimento, in modo responsabile, senza mai andare oltre. Piccole giocate, magari frequenti nel tempo, ma mai gioco inteso come ludopatia. Il nostro target di riferimento sono i “fan-seaker”, ovvero persone che cercano divertimento giocando poco e conoscendo molto bene i propri limiti. Il cliente che presenta queste caratteristiche trova su StarCasinò una offerta di giochi variegata e multiscreen.

 

Previous post

Eurosport investe su Lindsey Vonn con la serie Chasing History

Next post

Malagò (CONI): Martedì prossimo conferenza stampa su Roma2024

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.