All newsAltri eventiConiIstituzione e AttualitàOlimpiadiRoma 2024

Alla Camera passa la linea del Sì su Roma2024. Appoggio anche di Forza Italia

Altro gol centrato dal progetto “Roma2024”. La Camera dei Deputati spinge per il sogno olimpico di Roma. L’Assemblea di Montecitorio approva a larga maggioranza tutte le mozioni di maggioranza e quella di Forza Italia che impegnano il governo a compiere ogni sforzo a sostegno della candidatura della capitale come sede dei giochi olimpici del 2014.

Respinte invece le mozioni di Possibile e Lega, che chiedevano un referendum, e quelle di M5S e Sinistra Italiana. I

n base ai testi approvati in Aula, il governo dovrà sostenere, in linea con quanto già fatto finora dal presidente del Consiglio Matteo Renzi, “in tutte le sedi opportune e con ogni iniziativa necessaria, la candidatura di Roma quale sede delle Olimpiadi 2024, coinvolgendo l’intero Paese nel ‘sogno olimpico’, attraverso azioni di comunicazione che abbiano al centro lo sport, i suoi valori e la capacita’ dello stesso di rappresentare uno dei motori propulsori dell’orgoglio nazionale”. I testi approvati impegnano, quindi, il governo “ad operare per la predisposizione di un programma di opere e interventi in coerenza con gli indirizzi dell’Agenda Olimpica 2020”, ed “a promuovere, in preparazione dell’evento, momenti di studio e approfondimento sulla storia e sulle finalita’ dei Giochi Olimpici nelle scuole italiane. Gli interventi per la realizzazione delle infrastrutture olimpiche dovranno essere quindi sottoposti “d’intesa con il comune di Roma Capitale, ad un’ampia campagna di informazione, di consultazione e di partecipazione dei cittadini dei territori interessati, per dare al programma stesso un carattere aperto e trasparente”. Soddisfatto il governo, con il sottosegretario di Palazzo Chigi Claudio De Vincenti a sottolineare che la candidatura di Roma a sede delle Olimpiadi 2024 “rappresenta una occasione importante di sviluppo delle infrastrutture sportive e non, e dell’economia della capitale e dell’intero Paese”. Entusiasta anche Valentina Vezzali (SC), portabandiera dell’Italia alle Olimpiadi di Londra, secondo cui “la candidatura di Roma deve rappresentare l’occasione irrinunciabile per alimentare un ‘sogno’, ma anche per valorizzare il sistema Italia.

Critico Stefano Fassina di SI, secondo cui “per il riscatto di Roma e dell’Italia non possiamo attendere il 2024“, Roberto Giachetti, gia’ impegnato nelle primarie del Pd per il Campidoglio, dice si’ alla candidatura di Roma: “intendo rappresentare la classe dirigente che non ha paura di raccogliere le sfide e le coglie per far bene a Roma”, ha sottolineato il vice-presidente della Camera. (fonte: ANSA)

Previous post

Il CONI e la Scuola dello Sport presentano il Piano Formativo 2016

Next post

Infront replica sul bando collegato ai diritti tv della serie B

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.