All newsAltri eventiCalcioCalcio.InternazionaleEconomia E Politicahome pageIstituzione e AttualitàOsservatorio PoliticoPremier LeagueSport BusinessStadi di calcio

Un nuovo stadio per il Chelsea FC entro il 2021. Progetto da 500 milioni di sterline

Il Chelsea avrà uno stadio da 60 mila spettatori entro il 2021. Nei giorni scorsi è arrivato il via libera per la ristrutturazione dello Stamford Bridge di Londra, che avrà un costo totale da circa 500 milioni di sterline.

In realtà, manca ancora l’ultimo step, relativo all’autorizzazione per iniziare i lavori, che dovrà essere dato da Sadiq Khan (nella foto qui sotto), neo sindaco della capitale d’Inghilterra. L’obiettivo iniziale del Chelsea era di iniziare i lavori per il mese di ottobre 2016, quindi la società londinese è già in ritardo rispetto alla tabella di marcia.

Una immagine tratta dal web del neo sindaco di Londra, l'avvocato 45enne Sadiq Khan

Una immagine tratta dal web del neo sindaco di Londra, l’avvocato 45enne Sadiq Khan

Ad eseguire il progetto di ristrutturazione dello Stamford Bridge è stato lo studio svizzero Herzog & De Meruon, già ideatore dell’Allianz Arena di Monaco di Baviera e del Bird Nest di Pechino, conosciuto anche più semplicemente come Stadio Olimpico.

Una immagine del progetto del nuovo stadio del Chelsea FC da 60 mila posti

Una immagine del progetto del nuovo stadio del Chelsea FC da 60 mila posti

Il nuovo impianto sarà avveniristico, visto che il piano di riammodernamento comprende tutto il quartiere, dove saranno abbattuti ben 38 palazzi intorno allo stadio, così da creare uno spazio vuoto di 4 mila metri quadri totali, la costruzione di un museo, un punto vendita del club e un ristorante. E, per facilitarne il raggiungimento, verrà aperto un accesso diretto dalla stazione della metropolitana di Fulham Broadway.

chelsea-16-17-training-shirts (1a)

Ma, soprattutto, il nuovo Stamford Bridge avrà una capienza di 60 mila spettatori, rispetto agli attuali 41.600. Questo, oltre ovviamente a tutte le attività che vivranno attorno al nuovo impianto, porterà nuovi importantissimi ricavi per il Chelsea, che avrebbe previsto circa 120 milioni di euro in più all’anno nel bilancio.

La notizia del progetto è stata diffusa dal Chelsea attraverso un comunicato ufficiale: “Più di un anno fa abbiamo presentato al comune il piano per la costruzione del nuovo Stamford Bridge. Nel corso degli ultimi 12 mesi, abbiamo consultato le autorità, i businessman locali e i residenti dell’area circostante. L’approvazione ricevuta non è altro che l’ennesimo grande passo verso l’inizio dei lavori. La decisione del consiglio però non ci permette di iniziare da subito i lavori, ma ci sono altri passi importanti da compiere e permessi da ottenere. Continueremo a informarvi su ogni minima novità e nel frattempo vi ringraziamo per il vostro incondizionato supporto.”

Il nuovo Stamford Bridge sorgerà dalle ceneri dell’attuale impianto, che la prossima stagione verrà abbattuto. La squadra di Antonio Conte quindi, molto probabilmente, durante i lavori di costruzione dovrà trasferirsi a Wembley per poter disputare le partite di campionato e di coppa. Tra le ipotesi anche il Twickenham Stadium, il secondo più grande stadio del Regno Unito con 82 mila posti, nonché casa della nazionale inglese di rugby.

(hanno collaborato Federico Pagano e Benito Letizia)

Previous post

Nuoto: Chad le Clos (atleta PSG) sceglie il coach italiano Andrea Di Nino

Next post

Il caso del Museo Campano di Capua: cultura e sport devono fare sistema

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.