All newsAltri eventiCalciohome pageIstituzione e AttualitàOsservatorio PoliticoSerie A - Serie BSport.BusinessStadi di calcio

Stadio della Roma: i pentastellati lanciano l’idea dello #Stadiofattobene

L’assemblea capitolina di questa mattina aveva all’ordine del giorno due temi (il progetto dello stadio della AS Roma e l’annosa questione dei rinnovi delle concessioni degli impianti sportivi comunali).

I pentastellati sono usciti da questa intensa giornata di lavori in aula con l’impegna della sindaca Virginia Raggi (assente perché in ferie) ad attivarsi per la realizzazione di un progetto che, “garantendo i benefici per l’intero quadrante e per i cittadini residenti”, possa essere in grado di risolvere le “note problematiche” in ambito idrogeologico.

Nel contempo, dovrà essere offerto un servizio di trasporto pubblico da 20 mila passeggeri l’ora, oltre ai 7.500 provenienti dalla Magliana. Si dovrà, inoltre, unificare via Ostiense con la via del Mare ed ampliare il parco fluviale. Queste, in sintesi, le opere pubbliche previste a corredo di un progetto, che andrebbe ad eliminare di fatto le tre torri, abbattendo del 50% della cubatura prevista nel primo progetto giallorosso. Il nuovo piano (ribattezzato con l’hashtag “Stadiofattobene, però, al momento non esiste, quindi si tratta solo di enunciazioni teoriche in linea di massima.

Il progetto sullo stadio della Roma non c’è e presumibilmente non sarà operativo neppure per il 5 aprile (data di chiusura della Conferenza dei servizi). C’è il rischio di dover far partire nuovamente l’iter burocratico-amministrativo, secondo quanto disposto dalla legge 142 (quella sugli “stadi”) Il percorso amministrativo durerà quindi almeno due anni, per arrivare ad inaugurare l’impianto giallorosso non prima di settembre 2022.

Previous post

EA7 Emporio Armani Milano Marathon: oggi la presentazione a Palazzo Marino

Next post

Closing AC Milan: la Reuters trova vuoti gli uffici di Changxing della SES

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.