Sport&Politica – Il governo britannico investe su Scuola Sport Makers

“Troppi ragazzi – spiega Richard Lewis, presidente
di Sport England – abbandonano lo sport quando lasciano la scuola a causa dei
molteplici impegni che hanno: il avoro, la scuola e relazioni sociali. Noi
abbiamo il dovere di ricordare ai giovani quanto lo sport sia divertente e ad
aiutarli a costruire, nei loro programmi, l’abitudine sportiva da avere nel
corso di tutta la vita”.

Oltre agli investimenti di 17 milioni di sterline,
per la formazione sportiva, vi sarà un fondo di 3 milioni £, che saranno
disponibili sotto forma di piccoli sussidi ai college per pagare nuove
apparecchiature, trasporto o impianti. L’iniziativa sarà finanziata per un
totale di 1 miliardo di sterline riservato a Sport England per i prossimi
cinque anni.

E’ dal 2010 che il governo britannico stanzia milioni di sterline per la formazione alla cultura sportiva dei suoi studenti. Maria Miller, segretario alla cultura del governo britannico, ha proposto e ottenuto un investimento di 17 milioni di sterline per perfezionare appieno (nei prossimi cinque anni) lo sport nelle scuole. Si creeranno 150 posti di lavoro per professionisti a tempo pieno da inserire in questo programma. L’interesse, quindi, è tutto rivolto allo sport giovanile e alla consapevolezza che le attrezzature e le infrastrutture, nate grazie alle Olimpiadi e alle Paraolimpiadi di Londra, siano un enorme vantaggio da sfruttare per gli studenti.

Previous post

Calcio - Bologna e Macron rinnovano la partnership

Next post

Stadi - I Reds abbandonano l'idea di un nuovo impianto

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.