All newsAltri eventiAltri SportDigital Media SportDiritti di immagineDiritti TelevisiviEconomia E Politicahome pageIOCIstituzione e AttualitàOlimpiadiRio 2016Sport BusinessSport.Dilettantistico - Ass. Sportive

Sporteconomy nello speciale del Guerin Sportivo sui Giochi di Rio2016

Parte con questo “incipit” il Focus Economia del Guerin Sportivo sui Giochi di Rio 2016 (partiranno il prossimo 5 luglio), realizzato da Sporteconomy per il periodico della Conti Editore. 

Il numero speciale del Guerin Sportivo è in edicola da sabato 30 luglio scorso: diviso in 15 capitoli, realizzati non solo a livello grafico dalla Edipress di Roma. Tra le firme, oltre a quelle del direttore di Sporteconomy, Marcel Vulpis, anche quelle di Paolo De Paola (Le Olimpiadi delle Leggende), Giorgia Ercolani (Sono Giochi per SuperUomini e SuperDonne), Alessandro Vocalelli (L’Italia punta sulle Donne), Alessandro Mastroluca (Il Romanzo dei Giochi), Dario Morciano (Tania Cagnotto – un tuffo nell’Olimpo) e Gianluca Boserman (Il Cielo sopra Rio sarà Azzurro). Uno speciale di oltre 98 pagine per approfondire i temi di questa XXXI edizione dei Giochi estivi brasiliani. 

Di seguito l’incipit di “Rio de Janeiro, una città a 5 cerchi”

A sette anni di distanza dall’assegnazione, da parte del CIO (Comitato Internazionale Olimpico), della XXXI edizione dei Giochi estivi, è tempo di bilanci per Rio de Janeiro (host-city ufficiale). Inizialmente il budget previsto per la candidatura era stimato in 6,7 miliardi di euro.
Un tetto di spesa che verrà sicuramente superato al termine della manifestazione (5-21 agosto), con una previsione finale vicina ai 9,3 miliardi.
Una lievitazione dei costi pari al 40% del totale, per l’attualizzazione di lavori già approvati e per lo stanziamento di nuovi fondi, come nel caso degli interventi inizialmente non previsti dall’APO (Autorità Pubblica Olimpica).
Gli investimenti riconducibili al settore privato non hanno superato nella media il 43%, il restante 57% è stato coperto con fondi regionali e statali.

Il Comitato organizzatore locale (LOC) di Rio2016 è dotato di un “tesoretto” di 2,1 miliardi di euro coperto al 40% dagli sponsor nazionali, il 25% direttamente dal CIO, il 16% attraverso le attività di biglietteria (in vendita più di 7,5 milioni di tagliandi), il 12% dagli sponsor (tra questi Coca-Cola, Omega, Panasonic, P&G, Samsung, Atos, Bridgestone, Visa, Dow, General Electric, McDonald’s), il 7% dal merchandising e licensing.

Previous post

L’ex presidente Lula rinviato a giudizio per lo scandalo Petrobras

Next post

Parte il Master Part Time in Sport Marketing & Communication

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.