All newsAltri eventiAziendeCalcioCalcio.InternazionaleEconomia E PoliticaEventihome pageIstituzione e AttualitàLiga Santander

Spagna: la finale di Copa del Rey resta a Siviglia fino al 2024

(di Marco Casalone) – La finale della Copa del Rey (nella foto in primo piano una immagine di repertorio) si disputerà all’Estadio de “La Cartuja di Siviglia” fino al 2024: la Real Federación Española de Fútbol (Rfef) ha infatti raggiunto un accordo con la Junta de Andalucía (il Governo della regione andalusa) per il rinnovo della collaborazione iniziata nel 2019 e che porterà dunque lo stadio posto sulle rive del fiume Guadalquivir ad ospitare 5 edizioni consecutive dell’atto conclusivo del torneo.

Nonostante non siano arrivate conferme ufficiali sui termini economici del contratto, diversi rumors riportano come la federazione spagnola garantirebbe ogni stagione alla Junta andalusa una somma di poco superiore al milione di euro, mentre il ministro dell’Istruzione e dello Sport, Manuel Alejandro Cardenete, ha rivelato che lo svolgimento delle cinque finali della Copa del Rey genererà complessivamente un impatto economico positivo superiore ai 165 milioni di euro.

L’Estadio de La Cartuja, inaugurato nel 1999 e con una capienza di 65.000 spettatori, è già stato designato come una delle sedi dei Campionati del Mondo di calcio del 2030, qualora la FIFA decidesse di premiare la candidatura congiunta di Spagna e Portogallo; l’impianto ha già ospitato quattro partite di EURO2020 (per un indotto approssimativo di 215 milioni di euro) e dispone altresì di un impianto polisportivo coperto, un campo da padel ed una residenza dedicata esclusivamente agli atleti professionisti.

L’Andalusia si conferma dunque in forte crescita per quanto concerne l’organizzazione di eventi sportivi nazionali ed internazionali: nel 2022 infatti, oltre alle già disputate finali di Copa del Rey di calcio (che ha visto il Real Betis aggiudicarsi il trofeo dopo aver superato ai calci di rigore il Valencia), di pallacanestro (vittoria del Barcellona sul parquet del Palacio de Deportes di Granada) e di Futsal (nella nuovissima Olivo Arena di Jaén), si disputerà nella regione autonoma anche la finale di UEFA Europa League, il prossimo 18 maggio allo stadio Ramón Sánchez-Pizjuán di Siviglia.

Previous post

Nuova joint venture in "casa" OneFootball

Next post

Betting: divieti in arrivo nel calcio inglese, ma non prima del 2023

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.