All newsAziendeMotoriSBKSponsorshipSport Business

Seat sponsor ufficiale del campionato Superbike

Seat e Dorna WSBK Organization hanno firmato un accordo di sponsorizzazione per il MOTUL FIM Superbike World Championship. La Leon CUPRA sarà la safety car ufficiale del campionato che inizierà il 24 febbraio sul circuito australiano di Phillip Island.
Oltre a mettere in vetrina la Seat in tutti i circuiti del mondo e in ogni round del campionato, la sponsorizzazione permetterà alla Leon CUPRA di diventare la safety car per la prima volta in un Campionato del mondo. La vettura sarà in pista durante il giro di riscaldamento nelle gare di tutte le categorie. Inoltre sarà offerta ai tifosi la possibilità di testare la potenza della Leon CUPRA su tutti i circuiti del WorldSBK.
“L’essenza del progetto del WorldSBK- SEAT sta nel binomio potenza e tecnologia” ha affermato Antonino Labate, Direttore delle Strategy, Business Development and Operations di SEAT Sport. “Siamo molto felici di essere partner del MOTUL FIM Superbike World Championship, con la Leon CUPRA safety car ufficiale: ciò ci permetterà di mostrare le caratteristiche del nostro modello e le sue prestazioni. Speriamo che i tifosi si divertano ad osservare l’auto sia fuori che dentro il circuito durante le gare”.
“Sono molto felice che la SEAT Leon CUPRA sia entrata nel MOTUL FIM Superbike World Championship,” ha aggiunto Marc Saurina, Direttore del WorldSBK Sales and Marketing. “La SEAT Leon CUPRA si inserisce perfettamente nello stile del nostro campionato, dove l’esperienza dei tifosi è una parte essenziale del nostro DNA”.
Il modello farà il suo debutto come safety car ufficiale del WorldSBK il 24 febbraio sul circuito australiano di Phillip Island, uno dei tracciati più spettacolari nel mondo delle gare di moto. La stagione comprende 13 appuntamenti distribuiti su 11 paesi e 3 continenti.
Previous post

Esame con voto per Paolo Berdini. Il caso dell'urbanista votato in giunta in Campidoglio

Next post

PLT pure green main sponsor del Cesena calcio

Massimo Lucchese

Massimo Lucchese

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.