All newsAltri eventiAltri impiantiBrandCalcioEconomia E Politicahome pageIstituzione e Attualitàlega calcioLega PROPunto e a CapoSport BusinessSport CitySport.BusinessStadi di calcioTecnologia

Parte il progetto “Pesarello”. Pronto il binomio Vis Pesaro calcio-Mati Group guidato da Mauro Bosco

(di Lorenzo Di Nubila) – E’ stato ribattezzato “Pesarello”, con tanto di riferimento alla Milanello del gruppo Milan, il nuovo progetto della Vis Pesaro Calcio (club di Lega Pro – girone “B”), che prevede la nascita di una nuova cittadella del calcio. La giunta comunale di Pesaro, infatti, ha dichiarato il “pubblico interesse” del progetto presentato dalla squadra di Pesaro e da Mati Group, guidata dal presidente Mauro Bosco (nella foto in primo piano), che prenderà forma sull’area di Villa Fastiggi, riconoscendo il raggruppamento delle società con la qualifica di promotore. L’iter prevede il passaggio del progetto in consiglio comunale e la pubblicazione dell’avviso di gara.

Il Presidente della Vis Pesaro (club di Lega Pro) il 42enne imprenditore Mauro Bosco

Qualora si presentasse il caso di parità di offerte, il duo Vis Pesaro calcio-Mati Group potrà usufruire del diritto di prelazione, in qualità di soggetti promotori. La nuova “cittadella” sarà composta da due nuovi campi di calcio a 11, un campo di calcio a 5, tre campi di paddle (due all’aperto e uno al coperto), un’area ristoro, nuovi spogliatoi, impianti fotovoltaici, tribune riqualificate in ottica sostenibile, un’area verde e una di gioco.
La giunta comunale (guidata dal sindaco Matteo Ricci) ha definito, infatti, realizzabile la proposta di project financing da 4 milioni di euro presentata da Mati Group (l’azienda ha oltre 200 dipendenti e opera nel settore delle opere pubbliche e dell’efficientamento energetico)* e dalla Vis Pesaro. Il progetto nascerà a Villa Fastiggi, in un’area esclusiva che si sviluppa su circa 21mila metri quadrati.
Un complesso unico, moderno, funzionale e all’avanguardia, dove la Vis Pesaro 1898 potrà continuare a crescere, investendo su giovani, qualità e professionalità, con l’obiettivo di diventare un punto di riferimento sociale e sportivo (il tutto in ottica sostenibile e di efficientamento energetico, con impianti fotovoltaici e tecnologie LED per i campi da gioco).
Il progetto in esame approderà in consiglio comunale. Solo successivamente avverrà la pubblicazione dell’avviso di gara. I tempi, in teoria, dovrebbero essere abbastanza brevi, con lavori in programma già quest’estate. In definitiva, quindi, il nuovo centro potrebbe essere pronto nel 2022 e rappresenterebbe una vera e propria soluzione ad un problema presente da tempo sul territorio di Pesaro: ovvero i pochi impianti dedicati ai giovani e ad una squadra storica come la Vis Pesaro (fondata nel lontano 1898).
* Mati Group: lavora anche con la rete ferroviaria italiana in un accordo quadro per conduzione e manutenzione, con valorizzazione del patrimonio immobiliare, di circa 40 stazioni ferroviarie in Italia, tra cui Pesaro, Ancora, Macerata, Ascoli Piceno, Pescara, Foggia, Roma e altre città tricolori. 

Il logo della Vis Pesaro calcio (Lega Pro – girone “B”)

Le dichiarazioni dei protagonisti

“È un progetto su cui abbiamo lavorato, con la mia azienda, dal primo giorno in cui sono diventato presidente della Vis Pesaro – annuncia il presidente della Vis Pesaro 1898 e di Mati Group Spa Mauro Bosco – Ci tenevo tanto perché come ho già detto in varie occasioni, sono fermamente convinto che la crescita della Vis Pesaro parta dagli investimenti nelle infrastrutture. Grazie a questo progetto la Vis Pesaro 1898 potrà finalmente avere una sua “casa”, una struttura moderna e funzionale in cui potranno allenarsi i nostri giovani”.

“La città continua a investire sullo sport e sui giovani – dicono il sindaco di Pesaro Matteo Ricci e l’assessore con delega allo sport Mila Della Dora – Daremo loro uno spazio all’avanguardia per formarsi e crescere a livello agonistico e, allo stesso tempo, consentirà la riqualificazione urbana ed ambientale di un’importante area».

“Abbiamo avuto la fortuna di interloquire con un’amministrazione comunale seria, professionale e disponibile – prosegue il presidente Mauro Bosco –, requisiti fondamentali per portare a buon fine operazioni di partenariato pubblico-privato come questa. Un ringraziamento particolare va al sindaco Matteo Ricci che non ci ha fatto mai mancare il suo supporto. È sempre stato un sostenitore dello sport, riconoscendone la valenza etica e sociale e ha percepito, fin da subito, l’importanza del nostro progetto per la città”.”.

Previous post

Euro 2020: il Governo Draghi dà l'ok alla presenza dei tifosi nella percentuale di almeno il 25%

Next post

COLLABORAZIONE TRA TOYOTA E KAYO PER LE TRASMISSIONI SPORTIVE LOCALI

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.