All newsAltri eventiCalciohome pageIstituzione e AttualitàOsservatorio PoliticoParlamento e GovernoSerie A - Serie BSerie BSport.BusinessStadi di calcio

Norma “salva stadio-Tor di Valle” nella manovrina del Governo Gentiloni

Inserita nella cosiddetta “manovrina” una misura finalizzata a favorire la ristrutturazione e/o la nuova costruzione di impianti sportivi che sembra fatta ad hoc, secondo molti analisti politici, per il progetto del futuro stadio della AS Roma (sarà realizzato nell’area di Tor di Valle). Lo studio di fattibilità potrà ricomprendere anche la costruzione d’immobili con destinazione d’uso diversa da quella sportiva, così come la demolizione dell’impianto da dismettere e la ricostruzione anche con diversa volumetria e sagoma.

Nel caso in cui gli interventi da realizzare riguardino aree di proprietà pubblica o impianti pubblici già esistenti lo stesso studio può prevedere la cessione a titolo oneroso del diritto di superficie (per un massimo di 90 anni) o del diritto di usufrutto (30 anni) dell’impianto sportivo o degli immobili pubblici. 

A sorpresa, come hanno fatto notare diversi analisti politici, sul tema stadio AS Roma, c’è stata una convergenza su due diversi ambiti (nazionale e locale) da parte di due movimenti politici avversari (PD, partito maggioritario di Governo, e M5S, al governo di Roma Capitale). 

Un’immagine del rendering del progetto dello stadio dell’AS Roma a Tor di Valle

Previous post

eSports, il Genoa CFC vi entra con i TES Gaming

Next post

Lo Stato garantisce la Ryder Cup di golf del 2022 per 97 milioni di euro

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.