All newsAziendeEconomia E Politicahome pageIstituzione e AttualitàSport BusinessSport CityStadi di calcio

NFL: AI RAMS 500 MILIONI DI DOLLARI PER ULTIMARE IL NUOVO STADIO 

(di Marco Casalone) – I proprietari delle franchigie partecipanti alla National Football League (NFL) hanno recentemente approvato all’unanimità la concessione di un prestito da 500 milioni di dollari (circa 455 milioni di euro) ai Los Angeles Rams per aiutarli a terminare la costruzione del SoFi Stadium, la nuova arena della città degli Angeli.
Tale somma si aggiunge ai 400 milioni già ottenuti dallo Stadium Lending Program della lega (il programma di prestiti dedicato alla costruzione di nuovi impianti) da Stan Kroenke, owner dei Rams e principale fautore del loro trasferimento da St. Louis alla California, che ha inoltre ottenuto la possibilità di restituire il finanziamento in trent’anni al posto dei canonici quindici.
Il costo preventivato per la realizzazione dello stadio (che potrà ospitare 70mila spettatori e che i Rams divideranno con i Los Angeles Chargers, l’altra squadra di football della città) ammontava a poco più di due miliardi di dollari ma nel corso dei lavori si è innalzato fino a raggiungere una cifra compresa tra i 5 e 6 miliardi, se si include quanto investito per la realizzazione dell’area commerciale che sorgerà nelle immediate vicinanze della struttura.
Anche i mancati incassi dalla vendita degli abbonamenti annuali, nettamente inferiori alle previsioni, hanno sicuramente influito sull’incremento delle spese; in particolare, i Chargers avrebbero dovuto portare in dote oltre 400 milioni di dollari ma si sarebbero arrestati a poco più di 100 milioni, costringendo in questo modo Kroenke ed i Rams ad assumersi l’intero onere dei costi di costruzione ma ricevendo in cambio la garanzia di incassare in esclusiva tutti i proventi generati dallo stadio ad eccezione degli incassi delle partite dei rivali cittadini.
Al netto di ritardi ed imprevisti causati dall’emergenza coronavirus, il SoFi Stadium dovrebbe essere completato entro l’estate, anche se la pandemia ha già causato la cancellazione dei due concerti della cantautrice statunitense Taylor Swift, inizialmente previsti per i prossimi 25 e 26 luglio: con ogni probabilità sarà dunque il primo match di regular season NFL dei Rams (in programma il 13 settembre contro i Dallas Cowboys) ad inaugurare il nuovo impianto californiano.
Previous post

SAN SIRO: LO STADIO NON PRESENTA INTERESSE CULTURALE, PUO' ESSERE ABBATTUTO

Next post

Combat sports: UFC e Chiliz annunciano la global partnership

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.